Tuttosport.com

Juventus, dopo Ramsey il terzino: rotta su Emerson Palmieri
© Getty Images
0

Juventus, dopo Ramsey il terzino: rotta su Emerson Palmieri

Aspettando il gallese, ora i bianconeri puntano Londra: Spinazzola può partire solo se il Chelsea libera l’azzurro

di Antonino Milone giovedì 17 gennaio 2019

TORINO - Incroci interessanti, anzi stuzzicanti. E pure coinvolgenti se si pensa che più società potrebbero partecipare al gioco di incastri. La Juventus è onnipresente, in prima fila ogni volta in cui si profila una potenziale opportunità di mercato. Lo è Aaron Ramsey, 28enne centrocampista tuttofare in uscita dall’Arsenal a parametro zero, ma che il club bianconero proverà a portare subito a Torino a costi minimi. Una prospettiva che non piace per nulla ai Gunners, vogliosi di incassare il giusto (20 milioni di sterline? Troppi, a sentire la Juve) se proprio il nazionale gallese intendesse lasciare Londra a stretto giro di posta. Da oggi, intanto, nuovi contatti e altri summit con l’agente David Baldwin serviranno a limare i dettagli residui di un affare non più a rischio, con tanto di firma del giocatore sul nuovo contratto. A proposito di opportunità: non è l’occasione tipica dei classici saldi del mercato, però Emerson Palmieri rischia di diventarlo soprattutto se fosse il diretto interessato a proferire parola, cioè ad alzare la voce nell’ottica di un addio immediato al Chelsea. Il 24enne paulista ma con passaporto italiano (e, dunque, nazionale azzurro) sta giocando poco: 11 presenze appena (due soli subentri e nulla più in Premier) con un gol e un assist, però soltanto in Europa League è stato schierato titolare da Maurizio Sarri. L’ex tecnico del Napoli non vorrebbe privarsene, anche se la posizione dello spagnolo Marcos Alonso appare inattaccabile: il titolare è lui, le briciole fanno il resto. La Juventus, in teoria, sarebbe a posto così, con Leonardo Spinazzola attuale vice di Alex Sandro. Ma l’entourage del terzino di Foligno si sta guardando attorno, perché il 25enne ha bisogno di giocare con continuità.

Leggi l'articolo completo su Tuttosport in edicola

Commenti

La Prima Pagina