Inter, c'è Gundogan

Ausilio in missione a Londra: il tedesco non vuole rinnovare con il City

Inter, c'è Gundogan© Getty Images

MILANO - Due sono le certezze cristalline che regnano all’Inter. La prima riguarda l’arrivo di un allenatore top a livello mondiale: Suning ha chiesto e ottenuto un extrabudget dai main sponsor per finanziare l’operazione Conte che al Chelsea prendeva 10 milioni di euro e non intende abbassare il suo ingaggio. La seconda è invece legata all’acquisto di un grande centrocampista, chiamato a portare la squadra in una nuova dimensione, quella di essere effettivamente l’anti-Juve. Ausilio ha aperto un tavolo alquanto ambizioso, riallacciando i canali diplomatici con l’entourage di lkay Gundogan, per cui ci fu un abboccamento un’estate fa rivelatosi infruttuoso per le cifre astronomiche dell’operazione. Dodici mesi dopo, gli scenari sono differenti, perché nel frattempo Gundogan non ha più rinnovato il contratto con il club di Manchester e pertanto andrà in scadenza nel giugno 2020, il che potrebbe costringere il City a considerare una sua cessione per non correre il rischio di perderlo a parametro zero. L’Inter può pensare di fare un’offerta che possa accontentare tanto il City, quanto il tedesco che prende più di 8 milioni di stipendio. 

L'Atalanta spaventa l'Inter, ma a San Siro è 0-0
Guarda la gallery
L'Atalanta spaventa l'Inter, ma a San Siro è 0-0

Icardi al Manchester Utd, Lukaku in Italia
Guarda il video
Icardi al Manchester Utd, Lukaku in Italia

Super Offerta sull'Edizione Digitale

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...