Tuttosport.com

Juventus, Chiesa un cerchio da chiudere
© Marco Canoniero
0

Juventus, Chiesa un cerchio da chiudere

Allo Stadium esordì in Serie A, oggi può giocarci l’ultima partita da avversario: è il primo obiettivo per l’attacco

 Marco Baldini sabato 20 aprile 2019

TORINO - Dallo Stadium allo Stadium, oggi potrebbe chiudersi un cerchio nella carriera di Federico Chiesa. Un cerchio aperto proprio nel giorno in cui quella carriera, a livello professionistico, è iniziata: il 20 agosto 2016. Quella sera, prima giornata di campionato, Paulo Sousa schierò a sorpresa tra i titolari il diciottenne attaccante, facendolo esordire nella Fiorentina e in Serie A in casa della Juventus campione d’Italia. Oggi, contro la Juventus che può riconfermarsi campione d’Italia, la sorpresa sarebbe non vedere sul campo quello che meno di tre anni dopo è diventato il vicecapitano viola e una delle stelle del calcio italiano. Un campo dove potrebbe giocare per l’ultima volta da avversario.

OCCHIO AL BAYERN La società bianconera è da tempo sulle tracce del figlio d’arte di Enrico (139 gol in Serie A tra Samp, Cremonese, Parma, Fiorentina, Lazio e Siena), oggi pronto al salto in una squadra che lotta per vincere in Italia e in Europa. O in Germania e in Europa: perché Chiesa piace tanto anche al Bayern Monaco, alla ricerca degli eredi di Ribery e Robben e dalla cui concorrenza la Juventus dovrà guardarsi con attenzione.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport

Commenti

La Prima Pagina