Tuttosport.com

Inter, Icardi resta a guardare e aspetta la Juve
© Marco Canoniero
0

Inter, Icardi resta a guardare e aspetta la Juve

Partirà dalla panchina questa sera contro i bianconeri, è in coda alle gerarchie di Spalletti ma in vetta alla lista di Paratici

sabato 27 aprile 2019

TORINO - Se le indicazioni della vigilia verranno mantenute, il grande assente di stasera sarà Mauro Icardi. L’uomo che spesso ha deciso le sfide fra le due squadre, stasera dovrà sedersi inizialmente in panchina. Maurito, un giocatore che rimane sul taccuino di Fabio Paratici per la Juve del futuro, non è più titolare. Quanto accaduto dal 13 febbraio scorso, quando il club gli ha tolto la fascia di capitano con il suo conseguente ammutinamento, ha cambiato la storia recente e futura dell’Inter. Il centravanti da 123 gol con la maglia nerazzurra è diventato una riserva, scalzato nelle gerarchie di Spalletti dal suo amico e connazionale, Lautaro Martinez. Il tecnico da due mesi ha intrapreso una strada e, nonostante l’armistizio firmato dalla dirigenza con l’entourage di Icardi, per lui il meglio per l’Inter è rappresentato da Martinez («magari possono giocare insieme, però ridurre l’Inter a questi due giocatori è offensivo verso gli altri», l’appunto di Spalletti).

FUTURO DA DECIFRARE - Tant’è vero che ieri l’allenatore ha fatto nuovamente intendere come un Icardi lontano da Milano e magari di bianconero vestito, non lo turbi: «Se mi darebbe fastidio vederlo alla Juventus? Io non so quello che succederà in fondo al campionato e a me danno fastidio poche cose: le cose che danno fastidio a me, danno più fastidio a quelli che le fanno, per cui sono abbastanza tranquillo». Come a dire: a me non darebbe fastidio Icardi alla Juve, a me hanno dato fastidio i suoi comportamenti qua all’Inter. E per quello Icardi sta pagando. Chissà però cosa darebbe Icardi per un gol stasera. Perché lui, per voce di sua moglie Wanda Nara, continua a professare la voglia di rimanere. Anche ieri la bella argentina a un commento di un tifoso a una sua foto («Non andare via Maurooo»), ha risposto così: «Tranquillo». Un gol stasera avrebbe mille significati perché, appunto, il suo nome continua a essere accostato alla Juve. I bianconeri lo volevano un anno fa prima di puntare su Cristiano Ronaldo, forse lo prenderebbero anche quest’anno, magari in uno scambio con Dybala come vorrebbe l’Inter. Di certo, se Icardi dovesse andare via, lui in Italia vorrebbe proprio la Juve.

Calciomercato Inter Juventus

Commenti

Calciomercato in Diretta

La Prima Pagina