Tuttosport.com

Guardiola: «Juventus? No, resto al Manchester City»
© Getty Images
0

Guardiola: «Juventus? No, resto al Manchester City»

Il tecnico catalano non siederà sulla panchina bianconera: «Non ho intenzione di trasferirmi a Torino, ho ancora due anni di contratto»

venerdì 17 maggio 2019

MANCHESTER (Inghilterra) - «Quante volte devo dirlo? Non ho intenzione di trasferirmi a Torino». La notizia del divorzio tra Massimiliano Allegri e la Juventus ha subito fatto il giro del mondo. Le parole, che sicuramente non faranno piacere ai tifosi bianconeri, sono di Pep Guardiola che in conferenza stampa alla vigilia della finale di FA Cup contro il Watford si è tirato indietro dalla corsa alla panchina. «Sono soddisfatto del mio lavoro con questa società - ha continuato il tecnico catalano -. È così che mi sento oggi, ma il calcio cambia molto. La prossima stagione potrebbe non essere altrettanto buona ma sarò il manager del Manchester City. Ho ancora due anni di contratto e non mi muoverò».

Allegri lascia la Juve a fine stagione: è ufficiale

SUL DEFERIMENTO - «Come ho detto più volte, ho fiducia nel club. Anche se abbiamo vinto la Premier League, negli ultimi giorni si è parlato solo di questo ma siamo innocenti fino a prova contraria». Guardiola non teme stangate da parte della Uefa che ieri ha deferito il Manchester City per possibili violazioni del fair-play finanziario. Accuse che la società ha rispedito al mittente ma che potrebbero portare a una clamorosa esclusione dalla prossima Champions. «Se abbiamo fatto qualcosa di sbagliato, o se la Uefa stabilisce che abbiamo fatto qualcosa di sbagliato, saremo puniti. Ma fino ad oggi siamo innocenti anche se so che tutti non aspettano altro che la nostra colpevolezza. Ho parlato col presidente e con la dirigenza, so esattamente cosa hanno fatto e ho tantissima fiducia in loro». Pep preferisce pensare al campo: «Speriamo di festeggiare un'altra coppa dopo Premier, Coppa di Lega e Community Shield. Se vinceremo domani, sarà una stagione straordinaria ma lo sarà comunque anche se dovessimo perdere. Certo, 4 titoli in una stagione sarebbe incredibile». Poi, tornando al successo in campionato, Guardiola si è tolto qualche sassolino dalla scarpa: «Se il Liverpool avesse vinto la Premier avrebbero parlato tutti di risultato incredibile ma quando la vinciamo noi è solo 'ok'. Ma la verità è che abbiamo vinto la più incredibile Premier League di sempre».

Commenti

Calciomercato in Diretta

La Prima Pagina