Tuttosport.com

De Ligt: "Forse non è il momento giusto per andare al Barcellona"
© www.imagephotoagency.it
0

De Ligt: "Forse non è il momento giusto per andare al Barcellona"

Il centrale di difesa olandese fa gola alle big d'Europa e al Mundo Deportivo ammette: "Per me è importante sapere che andrò in una squadra dove potrò essere protagonista e giocare tante partite. Deciderò il mio futuro ora che sarò in vacanza"

martedì 11 giugno 2019

TORINO - Cristiano Ronaldo lo chiama alla Juventus, De Jong vorrebbe ritrovarlo anche nel Barcellona, il club che corteggia Matthijs De Ligt ormai da mesi. Non c'è solo il Barça, il 19enne centrale dell'Ajax e della nazionale olandese piace a tutte le grandi d'Europa, ma ormai sembra una lotta a due con i catalani e il Psg a giocarsi la partita. Intanto lui, in un'intervista rilasciata al Mundo Deportivo prima di lasciare il Portogallo dove ha disputato la Nations League perdendo la finale contro CR7 e compagni, frena sulla possibilità che il suo futuro sia a tinte azulgrana.

DE LIGT: "CRISTIANO RONALDO MI HA CHIESTO DI ANDARE ALLA JUVE"

JUVE, POGBA E IL MANCHESTER UNITED

De Ligt e il futuro: ancora nessuna decisione

Dopo un bilancio della stagione ("spettacolare sia per me che per le mie squadre"), De Ligt ammette che piacere alle grandi d'Europa: "È motivo di grande orgoglio per me, un onore", per poi spiegare di non avere ancora preso una decisione sul suo futuro. "Non so cosa dice il mio cuore, è stata una stagione intensa e sono stato concentrato su Ajax e nazionale, adesso in vacanza deciderò cosa fare. Per me è importante sapere che andrò in una squadra dove potrò essere protagonista e giocare tante partite".

De Jong lo vuole al Barcellona, Ronaldo alla Juve

E in un Barcellona che ha centrali del calibro di PiquéUmtitiLenglet e Todibo, potrebbe non essere facile. "Sicuramente il Barcellona ha grandi difensori, ma la concorrenza non è qualcosa che mi spaventa ed è logico e normale che in un grande club ce ne sia". Se si trasferisse in Catalogna ritroverebbe il suo amico De Jong e avrebbe la possibilità di giocare con Lionel Messi."Sarebbe molto bello, ma devo pensare a quel che è meglio per la mia carriera. Frankie mi vuole al Barça e Ronaldo alla Juve? Tocca a me scegliere il mio cammino", taglia corto De Ligt che non ne fa neanche un problema di ingaggio, visto che il Psg sembra disposto a offrire di più rispetto agli spagnoli.

De Ligt: "Soldi e concorrenza? Non sono un problema"

"I soldi non sono un problema, così come non lo è la concorrenza, non so se è il momento di andare al Barcellona, devo rifletterci su durante le mie vacanze". Fin qui l'intervista al Mundo Deportivo, ma secondo "AS" l'olandese non è convinto dell'offerta del Barcellona ed è vicino al Psg, anche in considerazione degli ottimi rapporti, sottolinea il sito del giornale madrileno, tra l'ex Milan Leonardo (tornato a Parigi come dg) e l'agente del giocatore, Mino Raiola, che in sinergia con il dirigente brasiliano in passato ha portato gente come Ibrahimovic e Maxwell sotto la Torre Eiffel. (In collaborazione con ItalPress)

De Ligt Cristiano Ronaldo Juventus

Commenti

Calciomercato in Diretta

La Prima Pagina