Tuttosport.com

Kean, per la cessione c’è il nodo riacquisto
© Marco Canoniero
0

Kean, per la cessione c’è il nodo riacquisto

L’Arsenal ha presentato un’offerta da 35 milioni per l’attaccante e sarebbe disposto a salire a 40. Ma non vuole la clausola che il club intende inserire per mantenere il controllo dell’attaccante

 Marina Salvetti lunedì 22 luglio 2019

TORINO - Il rientro in Italia di Fabio Paratici, che non seguirà la squadra in Cina, è il segnale che c’è ancora tanto da lavorare anche sul fronte del mercato, tra cessioni e altri colpi in entrata. Ma prima degli acquisti la Juventus deve sfoltire l’ampia rosa e fare cassa. Tra i bianconeri che in questi ultimi giorni hanno ricevuto più richieste spicca il nome di Moise Kean, l’attaccante classe 2000 che ha stracciato parecchi record in quanto precocità. 

Se il suo agente, Mino Raiola, vive alla giornata per quanto riguarda il futuro dell’assistito, che ha paragonato all’altro gioiello della sua scuderia, Matthijs de Ligt, la Juventus invece ha le idee chiare sul destino del ragazzo: prima di tutto il rinnovo del contratto, che va in scadenza nel giugno 2020, fino al 2024 con ritocco dell’ingaggio e poi il club bianconero è disposto alla cessione del bomber per dargli l’opportunità di avere più spazio e giocare con maggiore continuità. Con una postilla però: o prestito secco o l’inserimento della formula del riacquisto per non perdere il controllo di un giocatore che potenzialmente può rappresentare un patrimonio sia tecnico sia economico. Ma sono proprio queste esigenze a rendere difficili le trattative: per esempio, secondo i media inglesi, l’Arsenal avrebbe presentato per Kean un’offerta da 35 milioni, la Juventus però insisterebbe per mettere nel contratto una clausola di riacquisto da 40 milioni che diventerebbe valida due anni dopo il trasferimento, come è accaduto - all’opposto - con Alvaro Morata, ricomprato dal Real Madrid dopo due stagioni in bianconero.

Ai Gunners però l’opzione non soltanto non interessa ma potrebbe anche far saltare la trattativa: il club londinese vuole investire sul bomber azzurro a lungo termine e sarebbe disposto ad incrementare l’offerta fino a 40 milioni di euro purché venga annullata la clausola. In Premier, però, l’Arsenal non è l’unico club a guardare al giovane Kean: anche l’Everton sarebbe rimasto vigile sul destino dell’attaccante sul quale aveva già puntato gli occhi l’Ajax - senza tuttavia in serirlo nell’affare De Ligt) - e pure il Borussia Dortmund, che avrebbe fatto un sondaggio sulla disponibilità del bianconero a trasferirsi in Bundesliga. Il ragazzo, intanto, è rientrato qualche giorno prima dalle vacanze, ha già svolto le visite mediche al J Medical e da oggi riprenderà gli allenamenti alla Continassa insieme con gli altri bianconeri che non sono partiti per la tournée (Chiellini, Ramsey, DouglasCosta, Khedira e Perin), in attesa di capire che cosa ne sarà del proprio futuro. Un futuro che sembra davvero più lontano dalla maglia bianconera. Del resto, il reparto d’attacco della Juventus è in overbooking: visto le difficoltà di piazzare Mario Mandzukic e Gonzalo Higuain (di cui si parla a pagina 3) Paratici e Pavel Nedved stanno seriamente pensando di sacrificare il giovane bomber. Cercando però di non perderlo del tutto.

Juventus Kean

Caricamento...
Caricamento...
Caricamento...

Calciomercato in Diretta

La Prima Pagina