Milan, ecco Duarte: "Mi ispiro a Thiago Silva"

Il nuovo acquisto rossonero: "Spero di fare almeno la metà di quello che lui ha fatto qui. Non vedo l'ora di unirmi ai compagni e integrarmi. Paquetà? Felice di ritrovarlo"

Milan, ecco Duarte: "Mi ispiro a Thiago Silva"© LAPRESSE

MILANO - Dopo le visite mediche, e l'ufficialità, sono arrivate anche le prime parole del nuovo difensore del Milan, Leo Duarte: "Molto felice di essere qui - dice emozionato ai microfoni di MilanTv -. Per me è la prima volta a Milano, è tutto molto bello. Non vedo l'ora di unirmi alla squadra e integrarmi il prima possibile. Cosa significa il Milan per me? Mi fa ripensare alle serate in cui con papà guardavo le partite di Champions tifando per i rossoneri: oggi il mio sogno è diventato realtà, tutti sognano di far parte di un club così grande. Idoli? Mio padre è sempre stato un grande fan di Paolo Maldini, oggi l'ho incontrato ed ho realizzato un altro sogno. Spero di far bene, darò il mio meglio per onorare questa maglia".

Modric alimenta le speranze dei tifosi del Milan
Guarda il video
Modric alimenta le speranze dei tifosi del Milan

"Mi ispiro a Juan e Thiago Silva. Paquetà? Felice di giocare ancora con lui"

"Come è iniziata la trattativa? Mi ha chiamato Paolo (Maldini ndr) mentre ero al centro commerciale - rivela Duarte - ed ho iniziato a tremare, ho risposto senza sapere cosa dire per il nervoso, ma tutto è andato per il meglio e ora sono qui. Paquetà? Mi sta mandando tanti messaggi e mi ha detto che sarà a disposizione per qualunque cosa: lui si è già ambientato qui e mi ha parlato benissimo di club e città, sono felice di ritrovarlo qui al Milan. Perchè il 43? Era il numero che avevo al Flamengo e ci sono cresciuto, per questo l'ho scelto. A chi mi ispiro? Fino a qualche tempo fa ho giocato con Juan: ha partecipato a due mondiali con la nazionale brasiliana, sono un suo grande fan, ma attualmente ammiro tanto Thiago Silva, un gran giocatore, e spero di fare almeno la metà di quello che lui ha fatto qui. Posso promettere tutto il mio impegno e la voglia di vincere, non mi arrenderò su nessun pallone, questa è una promessa. San Siro? Non ci sono mai stato, un gran palcoscenico e sarà un grandissimo onore giocare in questo stadio. Cosa dico a i tifosi? Io sono più emozionato di loro, lavorerò duro per centrare gli obiettivi: forza Milan!" ha concluso.   

Milan-Manchester United, Maldini Jr sbaglia il rigore decisivo
Guarda la gallery
Milan-Manchester United, Maldini Jr sbaglia il rigore decisivo

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti