Tuttosport.com

Juve, Mbappé costa 380 milioni. Ma è un investimento sicuro
© Getty Images
0

Juve, Mbappé costa 380 milioni. Ma è un investimento sicuro

Cartellino e ingaggio pesano sul bilancio meno di CR7, ma è più giovane e può addirittura garantire una plusvalenza

 Guido Vaciago sabato 26 ottobre 2019

TORINO - Quanto costa Kylian Mbappé? E’ la prima fondamentale domanda che si pone il tifoso juventino quando sente i propri dirigenti parlare di ulteriore sviluppo e accennare alla possibilità di ripetere colpi come Cristiano Ronaldo. E la risposta può stordire: 380 milioni di euro.

Difficile, infatti, che il Psg accetti una cifra inferiore ai 180 milioni di euro per il cartellino (è la cifra che il club di NasserAl-Khelaifi ha sborsato al Monaco), ammesso che lo voglia vendere, ma questo lo analizzermo dopo. Sborsati 180 milioni per il cartellino, bisogna considerare l’ingaggio che non può essere inferiore ai 20 milioni netti a stagione, quindi approsimativamente 40 lordi. Il che, moltiplicato per cinque stagioni, fa 200 milioni e porta il jackpot Mbappé a 380 complessivi per cinque anni. Quindi, sul bilancio, il francese peserebbe per 76 milioni di euro, poco meno di quanto pesa Cristiano Ronaldo che ha un impatto di poco più di 84 milioni a stagione. Si tratta di una cifra molto importante, ma il piano di sviluppo di Andrea Agnelli, legato all’aumento di capitale da 300 milioni approvato giovedì dall’assemblea, prevede un incremento progressivo del fatturato tale da poter considerare sostenibile un’operazione di questo tipo.

Il bilancio della prima stagione di Ronaldo in bianconero ha dimostrato che il portoghese si è sostanzialmente ripagato, calcolando l’impennata del settore commerciale (i ricavi a quella voce hanno superato per la prima volta nella storia quelli dei diritti tv italiani) e il turbo inserito dal merchandising (un milione di magliette vendute). Tralasciando ciò che è attualmente misurabile (ovvero il tremendo effetto che CR7 ha avuto nella diffusione mondiale del marchio Juventus), si può comunque dire che i benefici portati da Ronaldo ripagano comodamente i costi. Mbappé può fare altrettanto? E’ un’incognita. Se il suo valore tecnico è indiscutibile e credibilmente potrebbe portarlo a essere un pluri Pallone d’oro, il fattore commerciale, ovvero la capacità di essere un personaggio globale e trasversale come Ronaldo è ancora da decifrare. Una cosa è certa, Mbappé ha tutte le possibilità di diventare uno dei tre più forti al mondo e di esserlo stabilmente, questo dovrebbe garantirgli una visibilità comunque di alto livello, pur senza arrivare ai 187 milioni di follower su Instagram di CR7. In compenso Mbappé ha 14 anni meno del portoghese (dei cui poster aveva la camera tappezzata quando era un bimbo) e questo ha un effetto economico estremamente positivo per la Juventus. Quei 180 milioni spesi per il cartellino, infatti, spaventano di meno. I casi sono due: la Juventus rivende Mbappé dopo 4 o 5 stagioni e registra sicuramente una plusvalenza (tra i 25 e 26 anni Mbappé non si deprezzerebbe di certo) oppure lo fa diventare una bandiera tenendolo per almeno 10 anni, spalmando quindi quei 180 per un periodo tale che l’ammortamento andrebbe assottigliandosi sempre di più.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport 

Gioca gratis con Tuttosport League - 11 in campo, il fantasy game di calcio di Tuttosport. Fai la tua formazione e vinci i fantastici premi in palio. Iscriviti ora! Gioca!

Juventus Mbappé

Caricamento...

Calciomercato in Diretta

La Prima Pagina