Verona, Borini: "Al Milan giocavo poco, qui per dimostrare quanto valgo"

L'ex rossonero: "Le proposte c'erano e alcune erano allettanti. Poi consultandomi con amici e compagni, l'opinione sui gialloblù era buona da parte di tutti"

Verona, Borini: "Al Milan giocavo poco, qui per dimostrare quanto valgo"© Marco Canoniero

VERONA - Fabio Borini, ultimo rinforzo del Verona in ordine di tempo, ha parlato per la prima volta da giocatore gialloblù al sito ufficiale del club: "Le impressioni erano positive già da quando avevo parlato con Juric e D'Amico. Sentivo che c'era il giusto entusiasmo intorno al mio nome e nel progetto tecnico. Sono contento di essere qua. Al Milan non giocavo tanto e ho deciso di venire qui per rimettermi in gioco e dimostrare il mio valore, oltre a essere competitivo. Firmare per sei mesi non è comodo per chi ha il contratto in scadenza ma a me non interessano le comodità".

Sanabria, che amarezza: il primo gol rovinato da un super Zaccagni
Guarda la gallery
Sanabria, che amarezza: il primo gol rovinato da un super Zaccagni

La scelta di ripartire proprio dal Verona ha una ragione precisa: "Le proposte c'erano e alcune erano allettanti. Poi consultandomi con amici e compagni, l'opinione sul Verona era buona da parte di tutti. Le qualità della squadra sembrano uguali a me. Juric? Avevo bisogno di un allenatore e di una squadra che mi permettessero di essere subito incisivo per esaltarmi in quello che faccio".

Mercato: Borini passa dal Milan al Verona
Guarda il video
Mercato: Borini passa dal Milan al Verona

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti