Rabbia Emerson, Lampard lo snobba. La Juve ci prova

L’italo-brasiliano del Chelsea non gioca dal 21 gennaio. I bianconeri cercano di stringere per il vice Alex Sandro

Emerson Palmieri© Getty Images

TORINO - Il ragazzo ha le spalle larghe e neppure una lunga lista di esclusioni servirà a demoralizzarlo. Però quando la misura è colma sarà il caso di farlo notare ed Emerson Palmieri non è un tipo abituato a stare nel proprio cantuccio rimuginando sui propri errori. Per carità, nessuno è perfetto ma lui vuole far capire a mister Frank Lampard che se continua a non giocare il tecnico avrà i suoi mille motivi, tuttavia il rischio che le strade si separino a fine stagione sarà sempre più reale. Questione di punti di vista, se l’allenatore già star globale del Chelsea campione di tutto nell’arco di un decennio a tratti memorabile (2004- 13) s’è impuntato, tanto che con l’ex romanista ha ormai ben poco da condividere. Un numero basta e avanza: 51, come i giorni trascorsi dall’ultimo segnale di vita di Palmieri su questa terra. La Juventus, che negli ultimi anni ha più volte dimostrato di avere le carte giuste per convincere i giocatori scontenti (tanto meglio se in scadenza di contratto), è alla finestra. Di più: s’è messa in testa di fare un tentativo concreto e dunque, tramite emissari fidati, ha fatto sapere all’entourage del 25enne italo-brasiliano che conviene resistere, aspettare, evitare di far saltare il banco a suon di litigi con chi decide la formazione. Emerson a Torino è un ricordo lontano quasi tre lustri: qui si tratta di un omonimo, ma che come il precedessore può rivelarsi estremamente utile alla causa.

Juve, Rugani positivo al Coronavirus
Guarda il video
Juve, Rugani positivo al Coronavirus

Super Offerta sull'Edizione Digitale

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...