Milan, ecco chi tifa perché resti Pioli

Oltre a Castillejo ci sono Hernandez, Bennacer e Rebic, tutti rilanciati dopo l'arrivo dell'allenatore in rossonero. I numeri sono per la sua conferma

© Canoniero

MILANO - Di solito, fra marzo e aprile, un allenatore non ancora certo della conferma, si gioca la panchina. Stefano Pioli ha un contratto col Milan fino al 30 giugno 2021, ma non è sicuro di poter rimanere al suo posto e in questo periodo non può neanche dimostrare sul campo di avere tutte le carte in regola per essere confermato. Dalla parte di Pioli ci potrebbe essere una cospicua parte dello spogliatoio. L’allenatore emiliano, infatti, ha creato subito empatia col gruppo. E’ una dote che gli viene riconosciuta da sempre. Anche alla Lazio, all’Inter e alla Fiorentina, Pioli seppe costruire un ottimo rapporto con i giocatori. Al Milan è successa la stessa cosa, come dimostrano, fra l’altro, le dichiarazioni di Castillejo di ieri. Lo spagnolo è uno dei tanti che si potrebbero definire “fedelissimi” di Pioli e non soltanto perché il tecnico ha saputo rilanciarlo dopo una stagione opaca da comprimario.

Coronavirus, a Milano controlli a tappeto anche per chi va a piedi
Guarda la gallery
Coronavirus, a Milano controlli a tappeto anche per chi va a piedi

Sono diversi i giocatori che devono molto a Pioli e che con lui si sono esaltati. Theo Hernandez, per esempio, complice anche un infortunio durante l’estate, non riuscì a ritagliarsi uno spazio con Giampaolo se non in occasione delle sue ultime gare. Ma è con Pioli che il francese è esploso, soprattutto nella parte finale del 2019 quando il tecnico ha praticamente impostato il Milan per sfruttare al meglio le folate dell’ex Real. Dopo un ballottaggio continuo con Biglia, anche Bennacer con Pioli è diventato un punto fermo e prima della sosta forzata del campionato aveva trovato anche una discreta continuità di rendimento. Per non parlare di Rebic: ai margini fino a Natale, anche con Pioli, ma poi decisivo nel 4-2-3-1 scelto a gennaio con l’arrivo di Ibrahimovic.

Paolo Maldini: "Io e mio figlio stiamo bene, grazie a tutti"
Guarda il video
Paolo Maldini: "Io e mio figlio stiamo bene, grazie a tutti"

Commenti