Il Psg su Alex Sandro: è la chiave per Icardi alla Juve

Il club bianconero vorrebbe tenerlo, ma il brasiliano garantirebbe una delle plusvalenze più alte. Per arrivare al bomber potrebbe essere sacrificato, con Emerson Palmieri come erede

TORINO - Una tessera in più. E potrebbe rivelarsi quella decisiva per completare il puzzle che ritrae Mauro Icardi con la maglia della Juventus addosso. Un puzzle sul quale Fabio Paratici sta ragionando da due anni: nella primavera del 2018 lo mollò sul tavolo di fronte alla possibilità di completarne un altro, che in bianconero vedeva addirittura Cristiano Ronaldo. Possibilità sfruttata al 100 per 100, come sapete. La scorsa estate ha provato a riprenderlo, ma sul tavolo della Juventus non c’era spazio per aggiungere un altro attaccante e trovare le tessere giuste, con il giocatore ancora dell’Inter, era particolarmente complicato.

John Elkann: "Juve, posizione di forza nel calcio europeo"
Guarda il video
John Elkann: "Juve, posizione di forza nel calcio europeo"

 

Alex Sandro la chiave per Icardi alla Juve

Se a giugno il Paris Saint-Germain riscatterà Icardi, invece, il puzzle sarà più semplice. Paratici ha un rapporto ottimo con Leonardo e i due hanno già accennato al futuro del centravanti argentino. Pur segnando 20 gol in 31 presenze, soprattutto nell’ultimo periodo Icardi ha trovato poco spazio con Tuchel e, nonostante il probabile addio di Cavani da svincolato, non pare rientrare nei piani futuri del Psg. Leonardo però potrebbe comunque riscattarlo dall’Inter a un buon prezzo, che siano i 70 milioni fissati o gli 85 a cui una clausola farebbe salire la cifra in caso di successiva cessione a un club italiano, e poi provare a piazzarlo sul mercato. Cosa semplice, visto che avrebbe già l’acquirente pronto: la Juventus, appunto. E’ chiaro che il Paris Saint-Germain non ha alcun interesse a fare un favore alla società bianconera, dunque se riscatterà Icardi per cederlo, lo farà per ricavarne una plusvalenza o per arrivare a giocatori considerati importanti per il proprio progetto. Tra questi c’è sicuramente Miralem Pjanic, ma al dg brasiliano piacciono tanto anche Paulo Dybala e Douglas Costa. E gli piace anche Alex Sandro, al quale sta pensando per sostituire il prossimo svincolato Laynvin Kurzawa. Eccola la nuova tessera che potrebbe completare il puzzle.

Leggi l’articolo completo sull’edizione odierna di Tuttosport

Juve, ricavi per 621 mln nel 2019
Guarda il video
Juve, ricavi per 621 mln nel 2019

Commenti