Tuttosport.com

Braida: "Messi è un dio a Barcellona, non si muove"

0

L'ex dirigente di Milan e Barça non ha dubbi: "Leo non andrà a cercare aaltre avventure"

Braida:
© Getty Images
martedì 4 agosto 2020

MILANO - Ariedo Braida è un dirigente di grandissima esperienza, con un passato lungo e vittorioso al Milan e uno più recente al Barcellona. L’uomo giusto, quindi, per dare un parere sulla telenovela di mercato che accosterebbe il campione del Barcellona Lionel Messi all’Inter. Riassunto delle puntate precedenti: il padre di Messi qualche settimana fa ha chiesto di cambiare il domicilio, andrà a vivere a Milano, a pochi passi dalla sede dell’Inter. E anche se dal primo momento viene messo in chiaro che la scelta di Messi padre è evidentemente dovuta alle maggiori agevolazioni fiscali che trova nel nostro paese per le sue attività collaterali, le notizie in arrivo da Barcellona su un rallentamento nelle trattative per il rinnovo tra il Barça e la Pulga (il contratto è in scadenza nel 2021) hanno dato carburante alle più sfrenate fantasie di mercato.

Fino all’ultima presa di posizione del presidente del Barcellona, Bartomeu, che due giorni fa ha ribadito l’intenzione del giocatore di continuare. Una risposta che Braida ritiene la più possibile e veritiera e ne ha spiegato le ragioni ieri, ai microfoni di ‘La politica nel pallone’ su GrRai Parlamento, la trasmissione condotta da Emilio Mancuso. "Per me è fantacalcio - commenta Braida, intervistato da Xavier Jacobelli, direttore di Tuttosport - Per come lo conosco io dopo aver vissuto a Barcellona, Messi vive una realtà dove a 33 anni è un Dio e non può andare a cercare altre avventure. Sta bene, se lo merita, è un campione, finché ce la fa deve giocare perché è una delizia per chi ama il calcio: penso non si muoverà da lì, poi magari posso sbagliare".

Braida Inter Barcellona Messi

Caricamento...

Calciomercato in Diretta

La Prima Pagina