Braida esclusivo: “Suarez ha il dna Juve. Vale Weah e Shevchenko”

L’ex ds del grande Milan di Silvio Berlusconi, fino allo scorso autunno dirigente del Barcellona, svela curiosità e aneddoti sul bomber nel mirino dei bianconeri: “Ogni tanto dicevo: tu sei italiano e friulano come me…”
Braida esclusivo: “Suarez ha il dna Juve. Vale Weah e Shevchenko”© EPA

TORINO - «Suarez? Se fosse un quadro potrebbe essere l’Urlo di Munch». Parola di Ariedo Braida, tanto esperto e appassionato di calcio quanto di arte. «Ma quello di Munch è un grido di dolore, mentre quello di Luis è un invito alla battaglia. A vincere la partita, sempre». Braida, architetto del grande Milan di Berlusconi in tandem con il plenipotenziario Adriano Galliani, ha conosciuto da vicino – e di persona – l’uruguaiano nel mirino della Juventus durante i cinque anni trascorsi al Barcellona, di cui è stato dirigente fino allo scorso autunno.

Se ripensa a Suarez, quale aneddoto le viene in mente?
«Mi è capitato più volte di dirgli: “Tu sei italiano e friulano come me grazie a tua moglie”. Lui rideva, si faceva per scherzare».

In realtà adesso le origini della moglie Sofia potrebbero essere decisive per fargli ottenere il passaporto comunitario e raggiungere la Juventus, con cui ha già un accordo di massima.
«Non entro nell’argomento, sono cose personali. Comunque un po’ di italiano già lo parlava e nel caso farà presto a imparare la nostra lingua in fretta».

Casa Tuttosport. Juve: per Suarez resta solo l’ostacolo passaporto. Kulusevski spacca la Svezia. Ferrari un altro disastro
Guarda il video
Casa Tuttosport. Juve: per Suarez resta solo l’ostacolo passaporto. Kulusevski spacca la Svezia. Ferrari un altro disastro

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...