Pagina 2 | Juve, il nove è Morata! E il bomber esulta, ritorno di felicità

Formula salvabilancio: prestito annuale a 10 milioni, rinnovabile con altri 10. Al terzo anno diritto di riscatto a 35 milioni. Un’operazione dal valore complessivo di 55 milioni. Oggi visite, può esordire già a Roma

Morata sarà a disposizione di Pirlo contro la Roma

DA ROMA A ROMA - Alvarito sarà immediatmente a disposizione di Andrea Pirlo. In tempo per la trasferta di Roma proprio contro Dzeko, concorrente superato all’ultima curva. Domenica Morata comincerà la sua seconda vita juventina esattamente dove l’aveva conclusa quattro anni fa. Sempre all’Olimpico, 1590 giorni dopo. Era la finale di Coppa Italia 2016 e Alvaro salutò i compagni, i tifosi e un club che gli era entrato nel cuore segnando il gol decisivo per alzare la Coppa. Morata lasciò la Juventus, praticamente obbligato dal “diritto di riacquisto” esercitato dal Real Madrid, con un “arrivederci”. In cuor suo aveva sempre pensato e sperato in una seconda chance. Il giorno è arrivato. Adesso tanto Alvaro quanto Pirlo sperano di percorrere insieme quel passettino che nel 2015 è mancato per riportare la Coppa con le grandi orecchie a Torino. Morata ha conquistato la Champions due volte, ma sempre nel Real di Cristiano Ronaldo. Una l’anno prima di arrivare alla Juventus e una l’anno dopo, nella finale di Cardiff (2017).

Juve, a Torino è sbarcato Alvaro Morata
Guarda il video
Juve, a Torino è sbarcato Alvaro Morata

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...