Il Pogba bis: tentazione per Allegri

Il nuovo ruolo dell’allenatore della Juve incide sul mercato. Ronaldo resta sempre la carta per il francese. Scopri i dettagli

Il Pogba bis: tentazione per Allegri© EPA

TORINO - Il mercato è fatto di realismo e di sogni. Nel primo caso, per la Juventus, parliamo di Manuel Locatelli, e nel secondo di Paul Pogba. Sono i due nomi attualmente più gettonati per cambiare in maniera decisa le dinamiche del centrocampo, il reparto che più ha appesantito il cammino bianconero nell’ultima stagione. Serve un giocatore che sappia incidere profondamente. Locatelli ha dimostrato di esserlo nel Sassuolo prima e in Nazionale poi. Per Pogba parla quanto ha saputo offrire sul campo, alla Juventus prima e nella Francia (più che nel Manchester United) poi. Arrivato a costo zero dai Red Devils nel 2012, in bianconero ha conquistato quattro scudetti, tre Supercoppe italiane e due Coppe Italia, fino al 2014 con Antonio Conte e quindi con Massimiliano Allegri. Tornato in Inghilterra per la cifra record di 105 milioni (comprensiva dei 27 destinati alla sostanziosa commissione a favore dell’onnipresente Mino Raiola), con lo United le cose non sono andate benissimo: la riconquista della Premier è rimasta una illusione, sono arrivate una Europa League e una Coppa di Lega. Meglio, decisamente meglio, la Nazionale, con il Mondiale 2018 e il ruolo di grandi favoriti all’Europeo che sta per iniziare.

La Juve di Allegri senza Cristiano Ronaldo: ecco come sarebbe
Guarda la gallery
La Juve di Allegri senza Cristiano Ronaldo: ecco come sarebbe

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...