L'Inter non vuole cedere Lukaku, ma intanto fissa il prezzo

Prosegue il pressing del Chelsea sul belga, ma i nerazzurri sono decisi a tenerlo

L'Inter non vuole cedere Lukaku, ma intanto fissa il prezzo© Marco Canoniero

MILANO - Tra Mbappé, Haaland e anche Lewandowski c'è la sensazione che, nonostante le difficoltà dovute al Covid, si potrà scatenare presto un valzer di grandi attaccanti. Un domino che potrebbe riguardare anche l'Inter e il suo bomber Romelu Lukaku, su cui c'è il forte ritorno di fiamma del Chelsea. Ad ogni modo, almeno a "parole" i nerazzurri non considerano il belga sul mercato, così come Lautaro Martinez. Marotta, dopo aver dolorosamente ceduto Hakimi, vorrebbe tagliare altrove e non perdere un altro big, ma ci sono giocatori più incedibili di altri (ad esempio Barella e Bastoni).

Calhanoglu cuore nerazzurro: l'Inter si allena ad Appiano
Guarda la gallery
Calhanoglu cuore nerazzurro: l'Inter si allena ad Appiano

Il prezzo di Lukaku

È per questo che alla fine l'Inter ha dovuto fissare un prezzo per Lukaku. Alto e forse irraggiungibile per molte squadre, ma comunque presente: per strappare il bomber a Simone Inzaghi serviranno 120 milioni di euro. Dall'Inghilterra le voci sul Chelsea campione d'Europa, intenzionato a regalare un centravanti di peso a Tuchel, si fanno sempre più insistenti. Ma a meno di eventi clamorosi, come un'offerta da 120 milioni, resterà tutto com'è. Con Lukaku (che la prossima stagione vedrà l'ingaggio salire da 7,5 a 8,5 milioni) a guidare l'attacco nerazzurro.

Super Offerta sull'Edizione Digitale

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...