Dybala e il rinnovo con la Juve: per le firme serve una svolta creativa

La voglia di chiudere c’è, anche se la differenza tra offerta e domanda è alta. Già oggi possibile summit

Dybala e il rinnovo con la Juve: per le firme serve una svolta creativa

TORINO - Da parte sua Paulo Dybala l’ha già iniziata la trattativa per il rinnovo del contratto con la Juventus (in scadenza tra dieci mesi). E l’ha iniziata nel migliore dei modi, segnando un gol e fornendo un assist (a Juan Cuadrado) nella prima giornata di campionato, contro l’Udinese. Da lì in poi è successo un “paperaio” che manco in uno stagno e non s’è andati oltre a un pareggio, ma tant’è. L’argentino ha comunque certificato alla controparte che sarebbe folle perdere - per di più in cambio di zero euro, a questo punto - un tale giocatore e in un tale momento, in cui persino Cristiano Ronaldo pare diventato, nell’ottica di Massimiliano Allegri, “uno dei tanti” che si può pure schiaffare in panchina. Mentre invece Dybala sta lì in campo a giganteggiare con il 10 alle spalle e la fascia da capitano al braccio.

Da Ronaldo a Dybala, ecco cosa guidano i giocatori della Juve
Guarda la gallery
Da Ronaldo a Dybala, ecco cosa guidano i giocatori della Juve

Super Offerta sull'Edizione Digitale

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...