Fiorentina, per il dopo-Torreira sale la candidatura di Sensi

Oltre al rinnovo di Italiano, le priorità viola sono un regista e un attaccante
Fiorentina, per il dopo-Torreira sale la candidatura di Sensi© www.imagephotoagency.it

FIRENZE - Oltre al nuovo contratto di Italiano (questo clima sospeso contribuisce ad agitare le acque e alimenta le voci più disparate, pure su De Zerbi), le priorità della Fiorentina sono un regista e un attaccante, anche se non mancano pure altre caselle da riempire, dal portiere (in pole Cragno che il Cagliari è pronto a trattare) al sostituto di Odriozola rientrato al Real Madrid. Nelle prossime ore un’accelerata per Dodò . Lo Shakhtar punta a ottenere 15 milioni, il club di Commisso non vorrebbe superare 10-12. Per il dopo- Torreira risale la candidatura di Sensi in prestito dall’Inter dopo 6 mesi alla Samp: il nodo è l’ingaggio intorno ai 2 milioni. Si continuano a sondare Maggiore (Spezia) e Mandragora (reduce dal prestito al Torino ma di proprietà della Juve): l’obiettivo è un play italiano. Raffreddata ma non ancora chiusa la pista che porta allo svincolato Grillitsch (Hoffenheim), nelle prossime ore i viola discuteranno con l’Empoli del futuro di Zurkowski (senza escludere i vari Bajrami, Viti e Parisi). Per l’attacco, oltre a Belotti e Pinamonti i preferiti, si parla di Jovic (pure qui c’è la questione-ingaggio da 7 milioni annui) e sempre in orbita Real torna a circolare il nome di Borja Mayoral . E c’è un interessamento per Rafinha del Psg.

La Juve chiude con un ko: la Fiorentina vince e vola in Europa
Guarda la gallery
La Juve chiude con un ko: la Fiorentina vince e vola in Europa

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...