Juve su Kostic: il serbo dall'Eintracht a Torino

Il West Ham insiste, ma i bianconeri s’inseriscono nella trattativa per l'esterno d'attacco richiesto da Allegri
Juve su Kostic: il serbo dall'Eintracht a Torino© /Ag. Aldo Liverani Sas

TORINO - Non siamo al Kostic quel che Kostic, ma quasi. La Juventus ha preso in esame la questine - nel summit tenutosi ieri al quartier generale della Continassa - risolvendo che sì, è cosa buona e giusta provare ad imprimere una forte accelerata sulla strada che può portare el forte esterno serbo ora in forza all’Eintracht Francoforte.

L'affondo su Kostic. E sulla punta... Le richieste di Allegri

Il tecnico Massimiliano Allegri ha molto insistito sulla cosa, sottolineando ancora una volta il fatto che il pur fortissimo e apprezzatissimo Federico Chiesa - operato a gennaio a seguito della lesione del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro - tornerà in campo a settembre come da programmi, ma verosimilmente sarà al top della condizione fisica e del rendimento non prima di gennaio (quando peraltro, chissà, Angel Di Maria potrebbe essere un po’ affaticato dai Mondiali). Dunque, morale della favola, nell’ottica di Allegri un nuovo esterno serve, eccome. E visto che la pista Nicolò Zaniolo si sta un po’ raffreddando, ecco che l’opzione Kostic diventa la più sfiziosa, interessante, praticabile, allettante.

Miretti con Fagioli e Rovella: sfida per un posto

Juve, Cuadrado recupera per il Sassuolo: la probabile formazione. Kostic si candida
Guarda la gallery
Juve, Cuadrado recupera per il Sassuolo: la probabile formazione. Kostic si candida

A patto, però, di fare in fretta e non perdere tempo. La fase delle riflessioni e delle elucubrazioni deve per forza cedere il passo a quella delle mosse concrete. Il West Ham, infatti, si è già mosso in maniera concreta sia con i dirigenti dell’Eintracht Francoforte sia con il giocatore stesso, 29enne. La scadenza del contratto è nel 2023, la qual cosa consente di mantenere le offerte a livelli non altissimi. Gli inglesi, però, hanno messo sul piatto quasi 13-14 milioni di euro per il cartellino del giocatore, mentre la Juventus non vorrebbe discostarsi più di tanto (e neanche più di poco, se possibili) dai 10 milioni di euro. Quanto all’ingaggio: c’è disponibilità ad arrivare verso quota 2,5 - 3 milioni di euro più bonus legati al rendimento. L’idea di Allegri è che con Angel Di Maria a destra e Kostic a sinistra la quantità di assist all’indirizzo di Dusan Vlahovic possa giungere a livelli massicci assai.

Pjanic, le due strade: o rescinde o si abbassa lo stipendio. La Juve vigila

Peraltro Vlahovic e Kostic hanno già avuto modo di conoscersi ampiamente giocando insieme nella Nazionale serba. Uno dei motivi per i quali Kostic ha posto la Juventus in vetta alla lista delle sue preferenze sta proprio nelle ottime recensioni che il bomber ex Fiorentina ha fornito al connazionale. C’è poi il feeling calcistico che è stato sviluppato tra i due. Insomma, gli ingredienti non mancano ma occorre stringere i tempi. Il West Ham non molla la presa, anzi.

Juve, su Morata le solite difficoltà. Paredes c'è
Guarda il video
Juve, su Morata le solite difficoltà. Paredes c'è

Iscriviti al Fantacampionato Tuttosport League e vinci fantastici premi!

Juve, i migliori video

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...