Juve, dopo Kostic le uscite: l'Atalanta pensa a Pellegrini

La Dea cerca un esterno sinistro in grado di agire su tutta la fascia: per l'ex Roma le sirene inglesi non si sono concretizzate
Juve, dopo Kostic le uscite: l'Atalanta pensa a Pellegrini© www.imagephotoagency.it

TORINO - In questa fase del mercato, a tre settimane dal termine ufficiale delle trattative, la Juventus deve lavorare su due fronti. L’amichevole internazionale persa nettamente contro l’Atletico Madrid ha evidenziato la necessità di intervenire in entrata per modulare un organico competitivo e in grado di mettere Massimiliano Allegri nelle migliori condizioni per poter tornare a vincere dopo una stagione senza titoli. Ma l’ad Arrivabene e il ds Cherubini hanno anche l’esigenza stringente di intervenire in uscita, per ridurre il monte ingaggi, liberare spazio per elementi più funzionali e portare ossigeno nelle casse bianconere.

Juve, ecco Kostic: i numeri del nuovo esterno bianconero
Guarda la gallery
Juve, ecco Kostic: i numeri del nuovo esterno bianconero

Le situazioni di Rabiot e Arthur non sono le uniche per quanto concerne il mercato delle cessioni. Pur non rappresentando una priorità o un’urgenza, c’è sempre la possibilità, come già evidenziato nelle scorse settimane, che Daniele Rugani possa lasciare la Continassa a fronte di una proposta ritenuta interessate da tutte le parti coinvolte. Si era parlato del Galatasaray, che ha già pescato di recente dal nostro campionato andando a prendere Mertens e Torreira, ma la pista turca non scalda particolarmente il difensore centrale, il quale preferirebbe rimanere in Italia per svariate ragioni. Si sono mossi diversi club della Serie A, dalla Sampdoria (che resta davanti alle altre) all’Empoli fino al Verona, e tutti quanti si sono dovuti scontrare con una controindicazione finora decisiva: il peso specifico dell’ingaggio, economicamente non sostenibile da club di medio livello del campionato italiano. La Juventus dovrebbe contribuire in maniera massiccia e finora non si è ancora trovato un equilibrio, per di più considerando che in caso di cessione di un centrale i bianconeri dovrebbero quantomeno ragionare sulla necessità di piazzare un colpo in entrata nello stesso ruolo. Tutto poi ruoterà attorno a due aspetti: le opportunità che potrà offrire il mercato e le scelte tecniche e anche tattiche che verranno effettuate da Allegri dopo l’acquisto (ancora da formalizzare) di Kostic.

Kostic scatena i tifosi della Juve: “Arriva il Principe Filippo”
Guarda la gallery
Kostic scatena i tifosi della Juve: “Arriva il Principe Filippo”

A proposito del laterale serbo, anche sulla corsia mancina ci potrebbe essere qualche novità in uscita. Difficile trovare un acquirente per Alex Sandro: il brasiliano ha un ingaggio da top player e ancora un anno di contratto da onorare con la Juventus e, a pochi mesi dal Mondiale, è difficile che possa andare via. Più semplice, sulla carta, sistemare Luca Pellegrini: si era parlato di sirene inglesi (West Ham in particolare) ma le voci non si erano poi trasformate in trattative. Può diventare però un’opportunità per l’Atalanta, alla ricerca di un esterno in grado di agire su tutta la fascia sinistra.

Il vento dell'est su Juventus e Torino: Kostic, Radonjic, Vlasic, Miranchuk
Guarda il video
Il vento dell'est su Juventus e Torino: Kostic, Radonjic, Vlasic, Miranchuk

Iscriviti al Fantacampionato Tuttosport League e vinci fantastici premi!

Juve, i migliori video

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...