Depay-Juve avanti tutta: cosa manca per il sì. E rispunta Emerson

L’olandese a un passo per liberarsi dal Barcellona: ecco l’offerta. Riattivati i contatti con il Chelsea per il terzino sinistro
Depay-Juve avanti tutta: cosa manca per il sì. E rispunta Emerson

TORINO - Dopo il numero di maglia (il 9), il posto in attacco. Ieri sera Memphis Depay ha capito una volta di più la stagione che lo aspetterebbe restando nel Barcellona del nuovo re Robert Lewandowski. Il 28enne olandese è stato escluso dall’undici titolare, esattamente come gli era stato prospettato negli ultimi giorni dall’allenatore Xavi e dalla dirigenza catalana, che continua ad avere l’esigenza di liberare spazio in rosa e nel monte-stipendi. L’ex Lione, arrivato in Catalogna appena un anno fa a parametro zero, resta uno dei maggiori indiziati a cambiare aria. Tanto che, quella contro il Rayo Vallecano, probabilmente sarà la sua ultima al Camp Nou da blaugrana. L’avvocato di Memphis, Sebastien Ledure (lo stesso rappresentante di Lukaku), sta trattando a oltranza con il Barcellona per “liberare” il suo assistito. Si continua a lavorare a una risoluzione contrattuale vantaggiosa per tutti. Per il club del presidente Joan Laporta, che ha la priorità di alleggerire il bilancio, e per Depay stesso, che essendo arrivato dodici mesi fa da svincolato punta a lasciare la Liga ancora a zero, ma soltanto dopo aver trovato un accordo sugli arretrati e su un eventuale incentivo all’esodo. 

Juve-Sassuolo, la probabile formazione di Allegri
Guarda la gallery
Juve-Sassuolo, la probabile formazione di Allegri

L’offerta Juve

La Juventus è spettatrice, ma tutt’altro che disinteressata, della “partita” Ledure-Barcellona. Alla Continassa attendono il via libera dell’avvocato belga per condurre poi gli ultimi chilometri a braccetto. In attesa della separazione ufficiale Depay-Barça, il ds Federico Cherubini continua a giocare la sua, di partita. Ossia l’intesa economica con Depay. I contatti delle ultime ore hanno rafforzato l’ottimismo. La fiducia cresce e la pista si scalda. Incassato il gradimento dell’ex Lione e Manchester United, adesso il club del presidente Agnelli s’aspetta che nei prossimi giorni arrivi l’ok anche alla proposta ufficiale. Contratto di tre anni con stipendio da 6 milioni netti più bonus. I segnali sono positivi e la fumata bianca è segnalata sempre più vicina. Salvo intoppi (vedi inserimenti dell’ultima ora dalla Premier League) o cambi di programma, già all’inizio della settimana la Juventus potrebbe stringere per regalare a Massimiliano Allegri il quinto rinforzo estivo dopo i colpi Angel Di Maria (svincolato dal Psg), Paul Pogba (svincolato dal Manchester United), Gleison Bremer (Torino) e Filip Kostic (Eintracht Francoforte).

Juve-Depay: serve una riduzione di stipendio
Guarda il video
Juve-Depay: serve una riduzione di stipendio

Juve, le alternative

In attesa di arrivare al traguardo per Depay, alla Continassa continuano i ragionamenti e i sondaggi per verificare eventuali nuove opportunità. Non è un mistero che Alvaro Morata, rientrato all’Atletico Madrid dopo il prestito biennale a Torino, sia tuttora il rinforzo preferito da Allegri. Negli ambienti bianconeri, però, sono in pochi a pensare che la trattativa con gli spagnoli possa ancora riaprirsi, anche perché su Alvarito ha drizzato le antenne anche il Manchester United, in crisi e alle prese con il caso Cristiano Ronaldo. Tra i piani B resta viva, invece, la pista Marko Arnautovic. Il Bologna continua a dichiarare incedibile il 33enne austriaco, tutt’altro che insensibile all’idea di provare un ultimo grande ballo in un top club. Se il Manchester United è uscito di scena, la Juventus resta alla finestra. Sullo sfondo resistono le candidature di Luis Muriel (Atalanta) e Anthony Martial (Manchester United).

Kostic, ecco la "Maschine". La nuova "macchina" di Allegri
Guarda la gallery
Kostic, ecco la "Maschine". La nuova "macchina" di Allegri

Rispunta Emerson

Il vice Vlahovic arriverà presto e molto probabilmente sarà Depay, in questo momento in pole position nelle gerarchie bianconere. Potrebbe essere un saluto last minute, invece, quello di Moise Kean, il cui futuro a Torino resta molto più che in bilico. Ma non ci sono solo gli attaccanti nei pensieri dei dirigenti bianconeri. Dopo l’acquisto di Kostic e l’uscita di Luca Pellegrini, trasferitosi in prestito all’Eintracht Francoforte, la Juventus ha riattivato i contatti per Emerson Palmieri, ai margini del Chelsea (contratto in scadenza nel 2024). Sul terzino sinistro ex Roma e Palermo, però, si registra un certo traffico.

Iscriviti al Fantacampionato Tuttosport League e vinci fantastici premi!

Juve, i migliori video

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...