Juve, Depay ai raggi X: ecco come si muoverà nell'attacco bianconero

Prima o seconda punta di manovra: l’olandese è un mix di forza e tecnica. E che tiro
Juve, Depay ai raggi X: ecco come si muoverà nell'attacco bianconero© Marco Canoniero

TORINO - Memphis Depay non è un clone di Alvaro Morata e basta l’aspetto fisico per capirlo. L’ex juventino, rientrato all’Atletico Madrid dopo il prestito biennale a Torino, è alto 187 centimetri, una decina in più del blaugrana finito nel mirino del ds bianconero Federico Cherubini. Simile è la zona di campo dalla quale entrambi prediligono partire: la fascia sinistra (vedi mappa a fianco di Depay), in modo da poter rientrare verso il centro sfruttando il piede preferito (il destro). Memphis la scorsa stagione ha segnato 13 reti con il Barcellona (12 nella Liga e uno in Europa League; 2 gli assist), Alvarito 12 con la Juventus (9 in Serie A, 2 in Champions e uno in Coppa Italia; 9 gli assist). Se i gol nel 2021-22, l’abitudine a calcare i palcoscenici europei e le mattonelle di partenza sono più o meno le stesse, differente è il modo in cui l’olandese e lo spagnolo pupillo di Massimiliano Allegri interpretano il ruolo. O meglio: i ruoli. Prime o seconde punte sì, ma diverse tra loro.

Depay seconda punta

Depay può agire in coppia con un centravanti (3-5-2 o 4-4-2) o essere lui il riferimento centrale (4-3-3). Tradotto: in tandem con Vlahovic o come alternativa del super bomber serbo. Motivi che spiegano perché la Juventus, sempre meno speranzosa sul fronte Morata, abbia cambiato marcia per l’ex Lione. Ma se Alvaro è una seconda punta specializzata nell’attaccare la profondità e gli spazi, Memphis ama ricevere la palla addosso per poi puntare l’avversario frontalmente sfruttando il suo mix di tecnica e forza nelle gambe. Da attaccante in appoggio a un centravanti fisico e strutturato, il blaugrana può svariare, puntare l’area grazie agli scambi nello stretto e crearsi situazioni favorevoli per tentare il tiro dalla distanza, una delle sue specialità. E spesso, negli ultimi anni, il Nazionale olandese si è reso velenoso anche su calcio piazzato.

Depay punta centrale

Nei piani della Juventus, siccome Vlahovic ogni tanto dovrà anche riposare, Depay sarebbe anche l’alter ego dell’ex Fiorentina, un po’ come capitato anche a Morata nella seconda parte dell’ultima annata. Memphis punta centrale nel 4-3-3, ma ovviamente con caratteristiche diverse da quelle di Vlahovic. Meno centimetri, presenza in area e senso del gol, ma più regia. Una sorta di attaccante di manovra abile nel favorire, grazie ai suoi movimenti, gli inserimenti degli esterni e dei centrocampisti.

Juve-Depay: serve una riduzione di stipendio
Guarda il video
Juve-Depay: serve una riduzione di stipendio

Iscriviti al Fantacampionato Tuttosport League e vinci fantastici premi!

Juve, i migliori video

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...