Mercato Juve, perché Soulé resta al Frosinone. C'entra anche Allegri...

I dirigenti dei club si sono parlati e hanno preso la decisione sull'argentino, che resterà in prestito ai gialloblu fino a fine stagione

Soulé resta al Frosinone. La decisione è stata presa e salvo cataclismi non cambierà. Niente rientro alla Juventus nella finestra di mercato di gennaio per il talentuoso argentino che tutti paragonano a Dybala. Ma perché è stata presa questa decisione? Per due ragioni. La prima è che proprio la bella stagione di Soulé suggerisce di non rompere un giocattolo che funziona. Il ragazzo si è ambientato bene. Il tecnico Di Francesco gli ha dato spazio, fiducia e ottime indicazioni. I tifosi lo amano. Insomma, il processo di crescita sta proseguendo e sarebbe un rischio interromperlo. A Torino, infatti, Soulé giocherebbe di meno e forse neanche nella stessa posizione che occupa al Frosinone.

"Le big d'Europa sull'ex Juventus"

Soulé resta a Frosinone: la seconda ragione

E qui veniamo alla seconda ragione: nel 4-3-3 di Di Francesco, Soulé ha trovato le sue mattonelle ideali come esterno d'attacco a sinistra. Nella Juventus, un po' come succede a Chiesa, si ritroverebbe a giocare sotto la prima punta, quindi in un ruolo meno congeniale. Ecco perché i dirigenti della Juventus, d'accordo con quelli del Frosinone (fra le due società c'è un eccellente rapporto), hanno deciso di lasciare Soulé a Frosinone fino alla fine della stagione, per riportarlo a Torino in estate, pronto per un altro salto di qualità. Forse quello definitivo.

Iling, la cifra della Juve non spaventa il Tottenham

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per continuare a leggere

L'abbonamento Plus+ ti permette di leggere tutti i contenuti del sito senza limiti

Scopri ogni giorno i contenuti esclusivi come Interviste, Commenti, Analisi, le Pagelle e molto altro ancora!

Plus+

€ 5,90 /mese

Scopri l'offerta

Commenti

Loading...