Ziyech, il nodo è lo stipendio

Il Milan chiede al Chelsea di partecipare: Stamford Bridge (per ora) dice sì solo al prestito
Ziyech, il nodo è lo stipendio

MILANO. Hakim Ziyech come Romelu Lukaku. Tempi di saldi al Chelsea: non c’è più quel “cerbero” di Marina Granovskaia e Paolo Maldini prova il colpo. L’obiettivo è avere il talentuoso esterno ex Ajax in prestito, però il club di Stamford Bridge - a differenza di quanto fatto con Big Rom (ma lì c’erano in ballo pure i rapporti tra Todd Boehly e Roc Nation) - non vuole partecipare ai costi legati allo stipendio del giocatore (10 milioni di sterline all’anno). Un problema perché Ziyech andrebbe a rompere gli equilibri legati al monte-ingaggi rossonero, d’altra parte c’è però la consapevolezza che, per avere una squadra competitiva pure in Champions, occorre alzare l’asticella. E avere come esterni del 4-2-3-1 il marocchino e Leao può essere il miglior viatico per far sì che il Milan ritorni agli ottavi di Champions: compito che non sarà un Everest alla luce del fatto che i rossoneri, grazie al campionato vinto, ripartiranno dalla prima fascia. La trattativa potrebbe trovare già il punto di svolta in settimana, considerata la volontà, da parte di Maldini e Massara, di recuperare il tempo perso con le pastoie legate al rinnovo. E Pioli ha fretta di avere i rinforzi tanto attesi a Milanello.

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...