Torino, tutto fatto per il vice Berisha: preso Gabriel

In attesa dei veri colpi inizia a muoversi il mercato granata. Juric ha il secondo portiere: accordo definito per il brasiliano svincolato dal Lecce
Torino, tutto fatto per il vice Berisha: preso Gabriel© Emmanuele Mastrodonato/LMedia AG ALDO LIVERANI SAS

In attesa dei colpi per la formazione titolare il direttore dell’area tecnica Vagnati ha chiuso per il secondo portiere che nella prossima stagione agirà alle spalle di Berisha: trovato l’accordo con Gabriel, seguito da tempo e svincolato dal Lecce. Un arrivo che ovviamente porterà all’uscita di Milinkovic-Savic, il quale nella stagione scorsa ha perso il posto da titolare proprio in favore dell’albanese. Registrato il primo ingresso per la stagione 2022-23, va ora dato conto dei discorsi aperti con l’Atalanta. Discorsi pure oliati dall'arrivo a Bergamo del direttore sportivo Tony D'Amico e che procedono in più direzioni. Il neo dirigente della Dea, ex Verona, vanta infatti un eccellente rapporto con Ivan Juric, legame destinato a favorire - quantomeno - qualche confronto in più tra le parti. Gli ultimi coinvolgono il talentuoso Caleb Okoli, pregiato frutto dell'alta scuola di Zingonia: il giovane difensore, nell'ultima stagione in prestito alla Cremonese, ha dimostrato di essere pronto per il grande salto in Serie A e Vagnati ha anche il suo nome appuntato sul taccuino.

L'Atalanta di certo non vuole privarsi per il futuro del 20enne di origini nigeriane, richiesto in questi giorni anche dal Verona e dallo stesso neo promosso club grigiorosso, ma d'altro canto Okoli potrebbe assicurare un rinforzo al reparto difensivo granata - prossimo a incassare l'addio di Bremer - a costo pressoché nullo, se si eccettuano le spese dell'ingaggio per un prestito secco. Una soluzione che decisamente non piace a Juric, ma che strizzerebbe l'occhio alle casse della società, con la possibilità di investire altrove (servono rinforzi sostanzialmente in tutti i reparti) le risorse a disposizione. A proposito di risorse, la novità delle ultime ore è proprio un ulteriore interessamento sull’asse Torino-Bergamo, ma questa volta in direzione opposta. La Dea, infatti, ha chiesto informazioni al club granata circa la posizione di Wilfried Singo, giovane in rampa di lancio all’ombra della Mole.

L’ivoriano, esploso in un classico 3-5-2, con Juric e in un centrocampo a quattro si è reso protagonista di una stagione positiva, ma certo non eccezionale. Per questo il suo profilo non è considerato incedibile, a patto però di ricevere un’offerta decisamente importante: non sotto i 20 milioni, la base di partenza da cui cominciare a trattare. Una cifra che mantiene, per ora, l’Atalanta tiepida, anche perché Cairo - come nel caso di Bremer - preferirebbe incassare milioni senza annacquare la cessione con contropartite tecniche. Ma siamo solo agli inizi di giugno e i fronti aperti, sulla direttissima Torino-Bergamo, sono davvero tanti: sono attesi aggiornamenti già nei prossimi giorni.

Iscriviti al Fantacampionato Tuttosport League e vinci fantastici premi!

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...