Cairo-Blackstone, accordo trovato: fine dell'incubo per il patron del Toro

Fine del contenzioso giudiziario, intesa col fondo Usa. Cairo: "Rcs dà atto che Blackstone o Kryalos non hanno posto in essere alcuna scorrettezza e si rammarica per il disagio causato dalla controversia”. I costi dell'intesa: 70 milioni complessivi a carico di Rcs
Cairo-Blackstone, accordo trovato: fine dell'incubo per il patron del Toro© ANSA

Fine dell’incubo, per Urbano Cairo. Accordo trovato con Blackstone, fine del contenzioso giudiziario che tanto aveva fatto… “discutere” anche i tifosi, nell’ultimo anno. Nella mattinata di oggi, venerdì 15 luglio, l’intesa tra le parti è stata ratificata da un Cda di Rcs, il gruppo editoriale di proprietà del presidente del Torino. L’accordo prevede che Rcs ricompri il palazzo di Via Solferino, sede storica del Corriere della Sera finita al centro della querelle giudiziaria, per 59,9 milioni. Al fondo statunitense vanno anche 10 milioni per le spese legali. Blackstone aveva chiesto 600 milioni di danni, dopo la lite giudiziaria aperta dal patron granata: 300 in capo a Cairo, 300 in capo a Rcs.

Ha dichiarato Cairo ad accordo trovato e ratificato: "Accettiamo le decisioni del Tribunale Arbitrale e della Corte d'Appello, che hanno accertato la correttezza dell'operato di Kryalos e Blackstone e l'assenza di illeciti o malafede in relazione all'operazione del 2013. Conseguentemente, Rcs dà atto che Blackstone o Kryalos non hanno posto in essere alcuna scorrettezza e si rammarica per il disagio causato dalla controversia”. Balzo in Borsa del titolo Rcs: fino a +16%. 

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...