Samardzic, idea mercato Juve e non solo: “A gennaio tocca silenziare il telefono”

Balzaretti, responsabile dell'area tecnica dell'Udinese, è intervenuto a Radio Sportiva dove ha ricordato Zamparini e ha parlato anche di Pafundi

Federico Balzaretti, responsabile dell’area tecnica dell’Udinese, è intervenuto oggi a Radio Sportiva partendo da un tuffo nel passato: "Ricordo il presidente Zamparini che non c’è più, che ha fatto tanto per il Palermo e per me. Una squadra
forte, con tanti talenti. Fu quello l’ultimo anno con un Palermo così forte. Una stagione culminata con la finale di Coppa Italia, con l’Olimpico colorato di rosanero. Bellissimi ricordi”.

Balzaretti, dal campo alla scrivania

Ritorno al presente: “Sono sempre nello stesso mondo, con la grandissima fortuna che ho avuto nel riuscire ad avere un cambio nella carriera. Ho smesso molto giovane, nel punto più alto quando sono andato alla Roma. Ho avuto un infortunio molto serio. Non è mai facile il periodo di transizione. Ho avuto la fortuna di avere una famiglia equilibrata. Mi
sono messo in discussione. La Roma mi ha dato la possibilità di entrare nella direzione sportiva, il mio nuovo percorso è iniziato otto anni fa nel 2015. Ora questa esperienza straordinaria all’Udinese. Mi godo qui ogni momento, come facevo in campo. E lo faccio con maggiore responsabilità”.

Udinese, Balzaretti su Samardzic e Pafundi

Tra i vari temi trattati, inevitabile un passaggio su Samardzic uomo mercato: “Metteremo il telefono silenzioso (ride, ndr). La volontà è quella di tenerlo a Udine. Sappiamo che piace a molti club ma deve restare da noi perché deve completare il suo percorso di crescita. Un talento di massimo livello, un talento puro. A me ricorda il primo Pjanic alla Roma. Gli
auguro di fare una carriera come lui, nei top club europei. Ha tutto il potenziale per poterlo fare ma tutti i giorni gli ricordo che il suo futuro passa dal suo presente”.

Su Pafundi: “Vedo in lui la scintoilla di Pastore e Ilicic. Un grandissimo talento. Anche lui deve lavorare moltissimo su tanti aspetti, soprattutto sulla resilienza. Non sta trovando molto spazio. Questo sacrificio, questo soffrire lo porterà a fare un percorso importante. Credo che lui abbia tutto per arrivare a grandi livelli con la voglia di migliorarsi e il sacrificio".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per continuare a leggere

L'abbonamento Plus+ ti permette di leggere tutti i contenuti del sito senza limiti

Scopri ogni giorno i contenuti esclusivi come Interviste, Commenti, Analisi, le Pagelle e molto altro ancora!

Plus+

€ 5,90 /mese

Scopri l'offerta

Commenti

Loading...