Champions League, Roma-Real Madrid 0-2: Ronaldo show ma i giallorossi recriminano due rigori

Nell'andata degli ottavi di finale, i giallorossi perdono immeritatamente per 2-0 all'Olimpico. I gol sono firmati da CR7 e Jesè

Champions League, Roma-Real Madrid 0-2: Ronaldo show ma i giallorossi recriminano due rigori© www.imagephotoagency.it

ROMA – Ritorno in Europa amaro per Luciano Spalletti. La sua Roma, nell’andata degli ottavi di finale di Champions League, soccombe per 2-0 in casa contro il Real Madrid. I giallorossi, nel match dello stadio Olimpico, cadono sotto i colpi di Cristiano Ronaldo e Jesè. Cade, quindi, l’imbattibilità dei capitolini contro le Merengues, che durava da due partite. L’ultima volta che le squadre si erano affrontate si giocavano sempre gli ottavi di finale, ma della stagione 2007/2008; in quel caso la Roma è riuscita ad imporsi per due volte con il risultato di 2-1 e in panchina c’era proprio Spalletti. Esordio dolce per Zidane in Europa. Il francese, alla sua prima panchina in una competizione Uefa, mantiene imbattuta la sua squadra, che ha finora raccolto 6 vittorie e un pareggio in questa edizione della Champions League. Il discorso qualificazione rimane comunque aperto e si deciderà nella gara di ritorno, in programma l’8 marzo 2016 allo stadio Santiago Bernabeu di Madrid.

ROMA-REAL MADRID 0-2: TABELLINO E STATISTICHE

LE SCELTE - Rinvigorite rispettivamente dall'arrivo in panchina di Spalletti e Zidane, Roma e Real Madrid non vogliono interrompere il proprio cammino in Champions League. Nei giallorossi Florenzi viene preferito a Maicon mentre Vainqueur prende il posto dell'acciaccato De Rossi a centrocampo. Salah, Nainggolan ed El Shaarawy giocano a ridosso dell'unica punta, che non è Dzeko ma Perotti. Nelle Merengues ci sono i recuperati Marcelo e James Rodriguez mentre Isco ha vinto il ballottaggio con Kovacic. Indiscussa la presenza di Cristiano Ronaldo.

TANTO EQUILIBRIO, ROMA REATTIVA - La Roma non parte assolutamente battuta, anzi. I giallorossi prendono coraggio e avanzano il proprio raggio d'azione. Nonostante gli interventi fallosi per arginare la velocità degli uomini di Zidane, la Roma ci prova e, infatti, il primo squillo della gara è per i padroni di casa con El Shaarawy che, ben servito dal traversone di Perotti, non riesce ad inquadrare lo specchio della porta. I Blancos, dopo un inizio altalenante dal punto di vista realizzativo, trovano la prima occasione per passare in vantaggio con Benzema. Su azione da calcio d'angolo, l'ariete francese anticipa il suo diretto avversario ma la sua zuccata finisce fuori. Mentre il Real Madrid vive di fiammate peccando nell'organizzazione della manovra offensiva, nella Roma è Salah uno dei giocatori più attivi ma è poco supportato dai compagni di reparto. Nella seconda parte del primo tempo è il Real Madrid a mettere in difficoltà gli avversari. Brivido per la Roma al 34' con la pallagol per Marcelo. Cristiano Ronaldo scucchiaia per il brasiliano che, al volo di sinistro, vede sfilare la palla sul fondo di un niente. Nel finale dei primi 45 minuti la Roma si rende pericolosa con un'interessante giocata di El Shaarawy, che viene rimontato proprio al momento di calciare dall'ottimo intervento di Varane. Nel primo tempo regna l'equilibrio. Bene la Roma che argina i Blancos che non chiudevano senza tiri in porta dal 2011 contro il Barcellona.

Champions League, Roma-Real Madrid 0-2: Ronaldo e Jesé puniscono i giallorossi
Guarda la gallery
Champions League, Roma-Real Madrid 0-2: Ronaldo e Jesé puniscono i giallorossi

RIGORE PER LA ROMA? CI PENSA CR7 - Gli uomini di Spalletti tornano in campo con la stessa intensità del primo tempo. Al 55' episodio dubbio in area di rigore del Real Madrid. Lancio panoramico di Florenzi per El Shaarawy che aggancia il pallone va verso la porta ma Navas in uscita lo tocca con il piede di richiamo. Per l'arbitro non è penalty e lascia proseguire. Ma dal nulla ecco Ronaldo che, dopo 12 minuti di gioco, sblocca il risultato portando in vantaggio i Blancos. Il portoghese si libera di Florenzi con un colpo di tacco per poi calciare sul secondo palo: tiro che non lascia scampo a Szczesny anche grazie ad una deviazione dello stesso esterno. E' il 90° gol in Champions League per CR7.

REAZIONE ROMA - La Roma inizialmente accusa il colpo della rete subita ma al 66' prova a riportare il risultato in parità con Salah che, servito da Nainggolan non riesce a calciare come vorrebbe a causa della chiusura di tre avversari: palla tra i guantoni di Navas. I giallorossi continuano a spingere ma manca sempre lo spunto finale e decisivo. Un'altra opportunità per la Roma arriva al 72' con Vainqueur. Il centrocampista (che poi lascia il campo per fare spazio a De Rossi) cerca il tiro dai 25 metri ma la palla sfila di pochissimo alla sinistra dell'immobile portiere avverario.

SECONDO RIGORE NEGATO - A otto minuti dalla fine del match, la Roma chiede un secondo calcio di rigore non assegnato dall'arbitro. Florenzi viene abbattuto in area dall'intervento scomposto di Carvajal, ma per Kralovec è tutto regolare. Tanti fischi dagli spalti.

RADDOPPIO REAL E NAVAS IMBATTUTO - La beffa per i giallorossi arriva all'86'. Giocata individuale di Jesè Rodriguez che prende in velocità la difesa avversaria e con un diagonale sorprende Szczesny. Intanto, continua l'imbattibilità di Navas in Champions League. Sono 7 con questa, le partite dove non ha subito gol. Questo fa di lui il portiere meno battuto tra coloro che hanno disputato almeno una partita in questa competizione.

@filippotestini

 

Champions, i migliori video

Commenti