Tuttosport.com

Champions League: Monaco-Manchester City 3-1: Mbappé, Fabinho e Bakayoko decisivi
© EPA

Champions League: Monaco-Manchester City 3-1: Mbappé, Fabinho e Bakayoko decisivi

Impresa monegasca al 'Louis II': eliminata la corazzata di Guardiola a cui non basta la rete di Sanétwitta

mercoledì 15 marzo 2017

di Giuliano De Matteis

MONTECARLO - Notte magica al 'Louis II' per il Monaco, che vince 3-1 ed elimina dalla Champions League il ben più quotato Manchester City ribaltando così il 5-3 incassato all'Etihad Stadium nell'andata e staccando il pass per i quarti come fatto anche dall'Atletico Madrid (0-0 casalingo con il Bayer Leverkusen nell'altro match della serata dopo la vittoria per 4-2 in Germania). Senza l'ex torinista Glik squalificato e gli infortunati Falcao, Carrillo e Boschilla, il tecnico portoghese Jardim schiera la capolista della Ligue 1 con un 4-4-2 in cui l'italiano Raggi guida la difesa, Bakayoko e Fabinho fanno coppia in mediana tra le ali Bernardo Silva e Lemar mentre in attacco ci sono il 'golden boy' Mbappé. Con Gabriel Jesus, Gundogan e Kompany in infermeria, Guardiola - alla sua 100esima panchina in Europa - risponde con un 4-1-4-1 in cui Kolarov fa il centrale di difesa, Fernandinho è chiamato a fare la diga alle spalle dei centrocampisti e a sostenere il peso dell'attacco è il solo Aguero.

MONACO-MANCHESTER CITY 3-1: LE STATISTICHE DEL MATCH

LA PARTITA - I padroni di casa partono forte e al 7' Mbappé approfitta di un errore della difesa inglese e si presenta di fronte a Caballero, che è strepitoso nel deviare in angolo. Sugli sviluppi del corner però il 18enne seguito dalla Juventus (e in odore di convocazione con la Francia di Deschamps dopo le 7 reti in 11 gare con la Under 19 transalpina) si fa perdonare insaccando su un cross basso e teso di Bernardo Silva. Al 15' poi l'attaccante - stavolta pescato da Fabinho - infila ancora il portiere del City, ma stavolta partendo in posizione di fuorigioco e l'italia Rocchi annulla. In campo c'è solo il Monaco e al 18' è invece Germain a spaventare gli inglesi, rubando palla a De Bruyne prima di calciare alto di poco dal limite. La squadra di Manchester è alle corde e al 29' arriva il raddoppio monegasco: stavolta è Mendy a crossare dalla sinistra verso l'area, dove irrompe Fabinho che non dà scampo a Caballero e firma il 2-0. In appena mezzora il Monaco ha ribaltato le sorti della sfida e ora è il City a dover rincorrere, ma la reazione non arriva e la squadra di Guardiola continua a subire fino al riposo senza riuscire ad alzare il proprio baricentro.

IL MATCH DI ANDATA: 5-3 PER IL CITY (FOTO)

LA RIPRESA - Al rientro dagli spogliatoi non ci sono cambi ma gli inglesi entrano in campo con un altro piglio, provando a imbastire una reazione e al 56' serve un grande intervento di Raggi per evitare che il passaggio di Sterling raggiunga Aguero già pronto a battere a rete in piena area di rigore. E quando non ci arriva l'ex difensore dell'Empoli è lo stesso argentino a sprecare, come al 62' quando calcia alle stelle dopo un'imperiosa discesa di Sané sulla corsia mancina. La pressione del City si fa sempre più forte e al 64' la palla buona ce l'ha ancora il 'Kun' che si fa però ipnotizzare da Subasic, mentre due minuti dopo l'uscita del portiere croato 'costringe' in qualche modo Sané a calciare fuori. Al 69' Jardim sostituisce Raggi, che esce claudicante per lasciar posto a Toure e - sarà un caso - appena esce l'italiano arriva il gol inglese: Sterling dribbla Mendy rientrando sul sinistro costringendo Subasic alla parata in tuffo, ma sulla ribattuta il più veloce è Sané che a porta vuota accorcia le distanze e riporta avanti il City in chiave qualificazione. La gioia inglese dura però poco, perché il Monaco non ci sta e al 76', su una punizione calciata da Lemar, Bakayoko (anche lui sul taccuino della Juve come Mbappé e lo stesso Lemar) svetta più in alto di tutti nella mischia e di testa batte ancora Caballeros: è 3-1. Nel finale c'è ancora spazio per le ultime mosse dei due allenatori: standing ovation del 'Louis II' per Mbappé all'81' (dentro Moutinho) e per Germain al 90' (entra Dirar), mentre Guardiola si limita a inserire Iheanacho per Clichy. Cambi che non spostano più l'equilibrio: finisce 3-1 per il Monaco che festeggia l'accesso ai quarti: la corazzata City, invece, saluta mestamente la Champions.

MONACO-MANCHESTER CITY 3-1: IL FILM DELLA PARTITA (FOTO)

 

Tags: Champions LeaguemonacoManchester City

Tutte le notizie di Champions League

Approfondimenti

Commenti