Sconcerti: «Cristiano Ronaldo nella Juventus fa panchina». Social scatenati

L'autorevole commentatore di Corriere della Sera e Rai provoca su Ronaldo in bianconero (ma su basi tattiche) e la reazione dei social è, al solito, fin troppo energica

Sconcerti: «Cristiano Ronaldo nella Juventus fa panchina». Social scatenati© EFE

TORINO - «La Juve ha i migliori d’Europa, temo che Cristiano Ronaldo a Torino farebbe o il tornante o la riserva». L’entusiasmo per la conquista della finale di Cardiff travolge anche uno tra i più autorevoli commentatori italiani, Mario Sconcerti, che sul Corriere della Sera elogia Allegri e la squadra lasciandosi poi andare a una valutazione dai più ritenuta eccessiva. Il motivo è presto spiegato: «Dybala è un giocatore che non esiste altrove, ma la vera invenzione dell’allenatore è Mandzukic alla Pogba». Frasi che sui social diventano tutt’altro che condivisibili, provocazioni prontamente rispedite al mittente con l’arma dell’ironia: «Il cognome dice tutto sull’affidabilità di certe affermazioni». E anche alcuni tifosi della Juventus, di fronte a una roba del genere, non possono che dissentire: «Mi sa che stavolta ha un filo esagerato». C’è chi immagina un gol decisivo di CR7 al Millennium StadiumSconcerti salirà poi sul carro dei vincitori?») e chi gli assegna il voto per il prossimo Pallone d’Oro che «sicuramente sarà Chiellini». Ma precisamente in quale squadra Cristiano Ronaldo farebbe la riserva? Naturalmente la conclusione di Sconcerti ha spiegazioni tattiche e rimanda all'equilibrio della squadra ma, certo, ha fatto rumore.

Champions League, intanto la coppa è già di casa allo Juventus Stadium...
Guarda la gallery
Champions League, intanto la coppa è già di casa allo Juventus Stadium...

Champions, i migliori video

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...