Tuttosport.com

Champions League, Roma-Barcellona 3-0: impresa straordinaria, è semifinale!
© Getty Images

Champions League, Roma-Barcellona 3-0: impresa straordinaria, è semifinale!

Gara sontuosa della squadra di Di Francesco: remuntada completata con le reti di Dzeko, De Rossi (rigore) e Manolastwitta

martedì 10 aprile 2018

ROMA - Incredibile, impensabile, contro ogni pronostico. È successo davvero davanti alle lacrime di un Olimpico a bocca aperta. La Roma è in semifinale di Champions League dopo aver ribaltato con uno straordinario 3-0 il risultato dell’andata al Camp Nou: il Barcellona cade sotto i colpi di Dzeko (6’), De Rossi (58’) e Manolas (82’). L’impresa è servita, gli ultimi minuti sono da tachicardia pura ma al 94’ è soltanto festa giallorossa.

Roma-Barcellona 3-0: tabellino e statistiche

Roma, una notte da ricordare: magica festa all'Olimpico

DZEKO GOL - I tifosi chiedono l’impresa, Dzeko risponde presente e la butta dentro dopo appena sei minuti. Il gran lancio di De Rossi pesca l’attaccante bosniaco che scappa a Umtiti e Jordi Alba infilando la porta di ter Stegen. Strano a dirsi, ma il Barcellona sta a guardare. È la Roma a recitare la parte della protagonista: Schick sfiora il raddoppio con un colpo di testa che si spegne di poco sul fondo e poco prima della mezz’ora c’è bisogno dell’intervento di Piqué per smorzare la conclusione di Kolarov. L’ex attaccante della Samp ci riprova e ancora una volta la zuccata non si rivela vincente. La difesa di Valverde balla, Semedo a destra e Umtiti in mezzo danno tutto tranne che sicurezza: Dzeko prende il tempo al terzino e il miracolo di ter Stegen gli nega la gioia della doppietta.

MANOLAS! - La ripresa si apre con gli stessi uomini e la trama non cambia. Nainggolan s’inventa un assist in verticale per Dzeko: la serata di assoluta qualità dell’attaccante continua con la conquista di un calcio di rigore. Piqué lo butta giù e si prende il giallo. Dal dischetto va De Rossi, che fa il 2-0 e riscatta l’autogol dell’andata (58’). L’arbitro grazia Fazio evitando la seconda ammonizione dopo essere entrato in ritardo su Iniesta e la Roma insiste nel suo magic moment con il belga – grande assente al Camp Nou – che spaventa il portiere tedesco e con il capitano che spizza di testa il bel traversone di Fazio dalla sinistra. Finisce la partita di Schick, inizia quella di Under al 73’. Con l’ingresso del turco arriva anche uno dei pochi acuti di Messi: il sinistro della Pulce, però, è centrale e facile preda di Alisson. L’Olimpico esplode all’82’ con il colpo di testa di Manolas sul corner di Under. Negli ultimi minuti il Barça prova a metterla dentro, ma i giallorossi resistono agli attacchi. Il sogno semifinale è realtà.

Tutte le notizie di Champions League

Approfondimenti

Commenti