Tuttosport.com

Juventus agli ottavi: magia di Cristiano Ronaldo e Mandzukic in gol. Valencia affondato
© EZIO TASSONE / PEGASONEWSPORT
0

Juventus agli ottavi: magia di Cristiano Ronaldo e Mandzukic in gol. Valencia affondato

La squadra di Allegri vince con la rete del croato servito splendidamente dal portoghese. Bravo Bentancur, Szczesny strepitoso. E ora testa alla Fiorentina

 Elvira Erbì martedì 27 novembre 2018

TORINO - Date la palla a quei due e lo spettacolo è assicurato: magia di Cristiano Ronaldo, appoggio a Mandzukic e gol. Così, da un’invenzione del portoghese, nasce il successo della Juventus sul Valencia. Tre punti e discorso qualificazione agli ottavi sistemato con un turno di anticipo (il primo posto non è ancora matematico). La gara contro gli spagnoli non è stata facile e per vincerla è servita la giocata del fenomeno. Se l’ex Neto ha parato, e bene, Szczesny ha mostrato riflessi da marziano evitando guai ai bianconeri campioni d’Italia. E che dire di Bentancur? Il giovane uruguaiano, cresciuto nel Boca, è stato sontuoso e continuo, dominante per tutto il match, dietro e in avanti. Il muro della difesa, poi, si è mostrato granitico, con un Chiellini maestoso. Insomma, Allegri può essere contento, anche se il vizio di soffrire in fondo un tantino lo fa arrabbiare. Ma le energie sono poche, e comunque vedere CR7 aiutare a difendere è tanta roba. Ora, testa di nuovo al campionato e alla Fiorentina, gara mai da prendere alla leggera e per mille motivi.  

LE SCELTE - Per la Juve in difesa e in mezzo scelte obbligate. In attacco, Allegri punta sul tridente Dybala, Ronaldo, Mandzukic. Marcelino davanti si affida ai furetti Rodrigo e Santi Mina, in porta l’ex Neto. Sugli spalti lo striscione per Gianluca Vialli “ (Combatti nella vita come in campo. Vincerai!) e il corso che si alza forte da tutto lo Stadium a sostegno dell’ex attaccante bianconero, l’ultimo ad aver sollevato la Champions in bianconero con la fascia di capitano, che sta combattendo per sconfiggere la malattia.

PARATA POLACCA - Si parte con la Juve che attacca. Mandzukic, servito da CR7, chiede l’intervento dell’arbitro per uno scontro in area (colpo di Diakhaby), ma Collum lascia correre. C’è subito un giallo invece per Bentancur. Occasione per SuperMario che di testa però non riesce a segnare. Gli spagnoli sono pericolosi in contropiede, il solito Chiellini alza il muro. Bella la ripartenza Dybala-Cancelo che si chiude con un angolo. Splendido il momento del terzino portoghese, ex della gara, che a destra imperversa. Poi Alex Sandro la dà a Cristiano che tenta il tiro a volo: fuori di poco (ma era deviato…). Al 25’ tutti chiedono rigore per un contrasto di Kondogbia su Pjanic. Reazione del Valencia e pericolo per i bianconeri con Wass che sfiora la rete del vantaggio. Gli ospiti sono molto fisici e il match è bello tosto. Il ritmo è sempre alto, si va da una porta all’altra: manca solo il guizzo decisivo. CR7 si incavola di brutto quando al 42’ Cancelo tira (a lato) al posto di passargli la palla. Infine, Szczesny è prodigioso nel respingere su conclusione di Diakhaby! E si va negli spogliatoi sullo 0-0.

CRMARIO - Si riparte con Cuadrado al posto di Alex Sandro con Canselo che trasloca a sinistra. Gameiro per Rodrigo nel Valencia. La partita resta intensa e molto fisica. Al 59’ CR7 scherza l’avversario, la piazza in mezzo e Mandzukic la butta dentro. Juve in vantaggio nel tripudio dello Stadium stregato dalla magia del portoghese. Al 60’ giallo a Diakhaby che segna di mano. Da Dybala a Mandzukic: blocca Neto. Ci prova da Cristiano con una bomba: non va.  Dybala al 67’ va con il tiro a giro: Neto manda in angolo. Ronaldo di testa, para ancora il portiere brasiliano. Tocca a Douglas Costa per la Joya. Che spettacolo in campo: Chiellini chiude da fenomeno e si prende gli applausi, CR7 e Mandzukic si divertono da matti. Ma dietro si balla un po’, come era successo nel finale della gara con il Manchester United. Aiuta anche CR7 e il fischio finale è una liberazione scaccia fantasmi. Primi e avanti. Meglio di così… 


Le formazioni iniziali

JUVENTUS (4-3-3); Szczesny - Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro - Betancur, Pjanic, Matuidi - Dybala, Mandzukic, Ronaldo. All. AllegriVALENCIA (4-4-2): Neto - Waas, Gabriel Paulista, Diakhaby, Gayà - Coquelin, Kondogbia, Parejo, Guedes - Rodrigo, Santi Mina. All. Marcelino

Juventus Valencia Champions Cristiano Ronaldo Allegri Marcelino

Commenti

La Prima Pagina