Tuttosport.com

E se la Juve esce? Delusione sì, rovina no
© www.imagephotoagency.it
0

E se la Juve esce? Delusione sì, rovina no

Quali sarebbero le conseguenze di un'eliminazione? Danno emotivo e di immagine, ma il club resta solido

di Guido Vaciago martedì 12 marzo 2019

TORINO - Nonostante qualcuno l’abbia già descritta come un’apocalisse, l’eliminazione agli ottavi della Juventus causerebbe più danni emotivi che pratici.

Conti alla mano, dando l’addio alla Champions League questa sera la Juventus incasserebbe 78,5 milioni di euro. Insomma, non proprio una miseria e non certo una cifra così bassa da aprire una voragine nei conti juventini, se non altro perché in linea con la media degli ultimi anni. Certo, la conquista della coppa porterebbe nelle casse bianconere una cifra tra i 120 e i 125 milioni di euro, ma parlare di «mancati ricavi» per 55 milioni significa calcolare la vittoria in Champions come obiettivo minimo della Juventus. Nessuno ai vertici della Juventus lo ha fatto, perché un conto è fissare l’obiettivo sportivo (e Agnelli è stato chiaro a Villar, vuole quella Coppa), un altro è dare per scontati ricavi che sono legati a ipotesi incalcolabili.

Il danno economico, quindi, ci sarebbe (andrebbe calcolato l’effetto dei mancati bonus degli sponsor, per esempio), ma non tale da causare un dissesto significativo. Per i club come la Juventus il dramma finanziario sarebbe non qualificarsi alla Champions o, in seconda battuta, non superare i gironi.

Juventus Champions League atletico madrid

Commenti

La Prima Pagina