Tuttosport.com

Bufera social, la D'Amico si difende: «Amo Napoli, attacchi strumentali»
0

Bufera social, la D'Amico si difende: «Amo Napoli, attacchi strumentali»

La conduttrice Sky prima della partita Ajax-Juve aveva detto: «Vigilia di partita con un approccio quasi partenopeo con 'triccheballacche' e fuochi d'artificio per disturbare il sonno degli avversari». La frase aveva generato le proteste dei napoletani

giovedì 11 aprile 2019

TORINO - "Stupita e senza parole" di fronte agli attacchi "strumentali" ricevuti: Ilaria D'Amico risponde ("a titolo personale" tiene a precisare) alle critiche per alcune sue frasi ieri in trasmissione su Sky prima di Ajax-Juve, manifestando all'ANSA la sua "indignazione". "Non ne comprendo la ragione, ma questo non cambia di certo né l'amore e il rispetto che ho per il Napoli e per la sua città, né il totale dissenso su questo modo di usare i social network", aggiunge la conduttrice tv. 

IL CASO - "Amsterdam ha raccontato di una vigilia di partita con un approccio quasi partenopeo con 'triccheballacche' e fuochi d'artificio per disturbare il sonno degli avversari": questa frase detta da Ilaria D'Amico prima di Ajax-Juventus (in riferimento ai fuochi d'artificio esplosi fuori dell'hotel nel quale alloggiavano calciatori e dirigenti della Juventus ad Amsterdam), non è passata inosservata e sui social la giornalista è stata attaccata dai napoletani. A cominciare dall'assessore allo sport del Comune di Napoli Ciro Borriello che sul suo profilo facebook ha pubblicato un post nel quale chiede le scuse da parte di Sky: "Credo che la redazione di Sky debba chiedere scusa, per quanto dice quella sottospecie di giornalista della D'Amico, a tutti i Napoletani..." il testo del post di Borriello.

Ajax-Juve: le pagelle

 

Commenti

La Prima Pagina