Il piano dell’Uefa per concludere la stagione: ecco tutte le date

Stop alle Coppe europee. L’Uefa si ferma ma prepara già la ripartenza. Martedì il summit con tutte le Federazione e l’Eca: il progetto prevede di ricominciare dal 10 maggio per poter chiudere la stagione l’11 luglio

L'ultima ad arrendersi è stata la Bundesliga che ha deciso ieri, nel primo pomeriggio, di sospendere le gare fino al due di aprile: impossibile andare avanti dopo le positività di giocatori di prima e seconda divisione. L’annuncio della Lega tedesca è arrivato poche ore dopo quello, assai atteso, dell’Uefa che ha rinviato le gare di Champions League e di Europa League in programma tra il 17 e il 19 marzo che ancora devono essere disputare per completare il tabellone: “Alla luce degli sviluppi legati alla diffusione del virus Covid-19 in Europa e delle decisioni dei vari governi, tutte le partite delle competizioni Uefa per club in programma la prossima settimana sono rinviate”. Così come è stato tinviato, di conseguenza, anche l’appuntamento con i sorteggi fissato al 20 marzo. Sebbene alcuni campionati minori ancora siano in corso (tra porte chiuse e limitazioni di pubblico) il comunicato emesso dai vertici di Nyon decreta di fatto lo stop al calcio europeo. Una decisione assunta, non è un dettaglio, poche ore prima che l’Organizzazione mondiale della sanità (sede a Ginevra: 25 chilometri dall’ufficio di Alexander Ceferin) dichiarasse che «L’Europa ora è il centro della pandemia di Coronavirus».

Ufficiale: stop a Champions ed Europa League
Guarda il video
Ufficiale: stop a Champions ed Europa League

 

Uefa, prossima riunione del 17 marzo

La partita, così, si è definitivamente spostata nelle stanze della diplomazia internazionale per preparare la riunione che la stessa Uefa ha convocato (ovviamente in videoconferenza) per martedì 17 marzo e alla quale parteciperanno le 55 Federazione continentali, l’Eca e un rappresentante del sindacato mondiale di calciatori. IL’Uefa delineerà il futuro di questa martoriata stagione calcistica tenendo conto delle esigenze delle Federazioni (ma soprattutto delle Leghe, che peraltro ha già ascoltato e di cui conosce alla perfezione le priorità) e compatibilmente con l’andamento del contagio.

Il presidente Ceferin e i suoi collaboratori sanno perfettamente che la priorità delle Leghe è una sola: portare a termine i rispettivi campionati. Un concetto ribadito anche ieri dalla Bundelsiga contestualmente alla notizia della sospensione e dalla stessa Serie A riunita in assemblea. Così come a Nyon, dopo aver provato in ogni modo a portare a termine almeno questo turno delle Coppe, hanno ormai metabolizzato il fatto che l’uscita da questa emergenza non sarà un passeggiata breve e priva di insidie.

Leggi l’articolo completo sull’edizione odierna di Tuttosport

Ufficiale: cancellata Inghilterra-Italia
Guarda il video
Ufficiale: cancellata Inghilterra-Italia

Commenti