Cristiano Ronaldo da primato: sfida Puskas a casa sua

CR7 è a due gol dalla leggenda ungherese nella classifi ca di tutti i tempi: un altro record nel mirino

© www.imagephotoagency.it

TORINO - Josef Bican appare lontano, con i suoi 805 gol, però non si possono porre limiti al Cristiano Ronaldo attuale. Con la doppietta di domenica allo Spezia CR7 è salito a quota 744 e se pensiamo che, da quando è arrivato alla Juventus, ha viaggiato alla media di 32 gol a stagione (e non contiamo il bonus Portogallo), allora il formidabile attaccante austro-cecoslovacco non è poi così distante. Bican detiene il primato mondiale di reti segnate in carriera con la maglie di club e Nazionale (escludendo, per tutti, giovanili e rappresentative olimpiche): 805, per l’appunto. Ma Ronaldo incalza e, ora che è tornato a pieno servizio, si appresta a scalare posizioni, con l’obiettivo di cominciare a salire sul podio.

La Juventus riparte nel segno di Ronaldo
Guarda il video
La Juventus riparte nel segno di Ronaldo

L’occasione è ghiotta, con un risvolto ricco di fascino. CR7 può provare l’aggancio, o addirittura il sorpasso, domani sera a Budapest in casa del Ferencvaros: nel mirino la coppia formata da Romario e Ferenc Puskas (746), ed è il secondo nome quello che ci interessa di più. Puskas è stato infatti il simbolo di un calcio capace di attraversare tre decenni, dal 1943 al 1966. Due le vite dello straordinario attaccante. Prima quella con la Honved, guidata al primo titolo nel 1950, interrompendo l’egemonia di altre tre squadre della capitale: il Ferencvaros, l’Mtk e l’Ujpest. Eccellenza nel club che andava in parallelo con una formazione altrettanto straordinaria, talmente forte da essere soprannominata Aranycsapat, la squadra d’oro.

Leggi l’articolo completo sull’edizione odierna di Tuttosport

Casa Tuttosport. Pirlo sorride, ritrovato Ronaldo rientra anche Chiellini. Inter a Madrid senza Lukaku. Atalanta-Liverpool: quanti elogi di Klopp a Gasp
Guarda il video
Casa Tuttosport. Pirlo sorride, ritrovato Ronaldo rientra anche Chiellini. Inter a Madrid senza Lukaku. Atalanta-Liverpool: quanti elogi di Klopp a Gasp

Commenti