Liverpool, Klopp non si fida: "L'Atalanta resta una minaccia"

Il tecnico tedesco mette in guardia i Reds: "Dimentichiamoci l'andata, altrimenti rischiamo una serata davvero complicata. Salah? È a disposizione"

Liverpool, Klopp non si fida: "L'Atalanta resta una minaccia"© EPA

LIVERPOOL - A Jurgen Klopp non basta il 5-0 con cui il suo Liverpool ha travolto l'Atalanta a Bergamo per fidarsi. E alla vigilia della sfida di Champions League ad Anfield mette in guardia i Reds: "Attaccheranno e sono una minaccia per qualsiasi squadra in Europa - avverte il tecnico tedesco, accompagnato in conferenza stampa da Joel Matip, uno dei pochi 'sopravvissuti' in una difesa decimata dagli infortuni -. All'andata siamo stati eccezionali, abbiamo fatto tutto nel mondo giusto e ci è riuscito tutto. Ma sappiamo che quella partita non ha niente a che fare con la gara di domani. Sono un top team con un modo speciale di giocare, dobbiamo farci trovare pronti e non pensare alla partita di Bergamo, altrimenti rischiamo una serata davvero complicata".

"Torna Salah"

Nei giorni scorsi Klopp si è lamentato dei tanti impegni ravvicinati e delle difficoltà legate anche ai giocatori impegnati oltre Oceano durante l'ultima sosta. "Ma parlarne non cambierà le cose, so che anche l'Atalanta ha avuto problemi di questo genere. Tutti conoscono la situazione, c'è da giocare e lavorare sodo". Prudente sul ritorno dei tifosi allo stadio dal 2 dicembre ("faccio fatica a credere negli annunci e poi non capisco perché da noi possono entrarne 2000 anche se lo stadio può contenerne 60 mila. Ma e' comunque una buona notizia"), l'allenatore del Liverpool conferma il recupero dell'egiziano Salah, guarito dal coronavirus contratto durante l'ultima sosta per le nazionali. "Si è allenato benissimo, mi sembra stia bene, è comunque a disposizione".

Atalanta, problema tecnico al volo per Liverpool: slitta la partenza

Atalanta, Gollini: "Siamo l'orgoglio di Bergamo"

 

Champions, i migliori video

Commenti