Pirlo: "Bonucci e Dybala out. La Champions è un obiettivo e anche un sogno"

Il tecnico annuncia l'assenza del centrale e della Joya contro il Porto: "Sono tutti convocati ma Leo ha avuto un altro problemino e non è disponibile, così come Paulo"

Pirlo: "Bonucci e Dybala out. La Champions è un obiettivo e anche un sogno"© Juventus FC via Getty Images

TORINO - La Juve è pronta per la fase decisiva della Champions. Andrea Pirlo non ha dubbi, anche se non potrà recuperare né Dybala né Bonucci: «Sono tutti convocati e tutti viaggeremo insieme, ma Leo ha avuto un altro problemino e non è disponibile, così come Paulo».

Porto-Juve, la formazione ufficiale di Pirlo
Guarda la gallery
Porto-Juve, la formazione ufficiale di Pirlo

Sogno e obiettivo

E’ pronta a giocare, la Juve, e a provare a vincere: «La Champions è particolare, ho avuto la fortuna di giocarne tante e la differenza con il campionato è elevata. Tante squadre vogliono e possono vincerla, ma dipende anche da come arrivi mentalmente e fisicamente ai momenti decisici. Siamo a livello delle altre, anche se qualcuna magari è più avvantaggiata, ma tutte si giocano il sogno. La Champions è un obiettivo e anche un sogno, proprio perché tanti vogliono e possono vincerla. L’importante è essere consapevoli della nostra forza. Champions obiettivo principale? No. Noi iniziamo la stagione cercando di centrare tutti gli obiettivi. Siamo a metà stagione, abbiamo vinto la Supercuppa e siamo in corsa per gli altri tre. Sabato abbiamo fatto una buona partita, è mancato solo il risultato e non siamo preoccupati. Ora pensiamo alla Champions, che ha sempre un sapore particolare: agli ottavi l’adrenalina sale così tanto da farti fare qualsiasi cosa. Io purtroppo non posso giocare perché vorrei aiutare i ragazzi, ma siamo pronti a salire di livello. Abbiamo giocato un altro turno da dentro o fuori una settimana fa contro l’Inter e ci è servito sicuramente».

Pirlo: "Champions? Obiettivo e sogno"
Guarda il video
Pirlo: "Champions? Obiettivo e sogno"

Dybala e Morata

Con l’Inter sono stati decisivi i gol in trasferta e sarebbero ovviamente preziosi anche in campionato. L’attacco, però, Ronaldo a parte, non è stato finora il punto di forza della Juventus, sesta per gol fatti in campionato (anche se con una partita in meno): «Sicuramente possiamo far meglio e creare di più, portando più giocatori alla conclusione. Di certo però mancano i gol di Dybala, che speriamo di ritrovare presto: sono soprattutto quelli la cosa che potrà darci il suo recupero». Non domani, però. Quando magari servirebbe ritrovare il miglior Morata, più prolifico in Champions che in campionato: «Morata non è sicuramente nel periodo migliore, ma lo conosciamo e lo sapevamo, perché nel corso della stagione gli capita. Nell’ultimo periodo ha avuto un problema muscolare e un’influenza e non è stato al top, essendo un ragazzo molto sensibile quando non segna può soffrirne. Gli serve segnare per sbloccarsi. Lui e Kulusevski stanno bene, domani valuteremo chi far giocare dall’inizio».

Juve, Dybala in gruppo. Ronaldo concentrato per la Champions
Guarda la gallery
Juve, Dybala in gruppo. Ronaldo concentrato per la Champions

Ronaldo

Chi sta benissimo e non ha certo bisogno di essere valutato, è Cristiano Ronaldo: «Ronaldo tornando in Portogallo avrà ancora più voglia di far gol e avrà dentro quell’adrenalina speciale delle partite a eliminazione diretta».

Pirlo: "Ronaldo torna a casa, vorrà dimostrare il suo valore"
Guarda il video
Pirlo: "Ronaldo torna a casa, vorrà dimostrare il suo valore"

Il Porto

E del miglior CR7 ci sarà bisogno perché il Porto, spiega Pirlo, «difende molto bene, molto compatto: ricorda un po’ l’Atletico, sono bravi a stringersi con due linee da quattro e bravi a ripartire. Hanno giocatori esperti ma anche giovani bravi, possono variare modulo. Dovremo fare una partita attenta e di grande qualità, senza permettere loro di giocare sui nostri errori. Noi cerchiamo di giocare in un altro modo, poi non sempre hai il possesso e a volte devi anche difendere. Contro Conceicao ho giocato tante volte, ho un bellissimo ricordo perché era un grande giocatore, di tecnica e forza. Una classica ala portoghese, come Figo o Simao. Ora sta facendo molto bene anche da allenatore».

Pirlo: "Mi aspetto una gara molto complicata"
Guarda il video
Pirlo: "Mi aspetto una gara molto complicata"

Champions, i migliori video

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...