Manchester City-Chelsea 0-1: Havertz regala la Champions a Tuchel, Guardiola ko

Il gol firmato al 42' resta l'unico del match che ha visto uscire per infortunio prima Thiago Silva e poi De Bruyne. L'allenatore tedesco campione d'Europa per la prima volta, lo spagnolo manca il tris personale

Manchester City-Chelsea 0-1: Havertz regala la Champions a Tuchel, Guardiola ko© Getty Images

È la partita che tutti i calciatori sognano fin da bambini, dai tempi delle fiabe. E come nelle migliori fiabe anche tra Manchester City e Chelsea è stato decisivo un drago, in questo caso lo Stadio Do Dragão di Porto, che ha ospitato 14.110 tifosi (e questo è già un lieto fine) per la finale tutta inglese di Champions League vinta dalla squadra di Tuchel, che si è imposta per 1-0 grazie alla perla di Havertz nel primo tempo. Gli infortuni di Thiago Silva e De Bruyne hanno condizionato una partita che ha avuto in Kanté l'emblema della grinta e della solidita difensiva dei Blues, un muro che non è mai crollato sotto i colpi degli avversari. Il tecnico tedesco diventa campione d'Europa e regala al Chelsea la seconda Champions; lo spagnolo invece manca il tris personale ed una storica prima volta per il club. Inutile anche la mossa Aguero, mandato in campo con la speranza, poi svanita al triplice fischio, di un'ultima grande impresa.

Guardiola e City ko, Havertz dà la Champions al Chelsea!
Guarda la gallery
Guardiola e City ko, Havertz dà la Champions al Chelsea!

Thiago Silva ko, ma Havertz porta in vantaggio i Blues

Il City prova subito a prendere il controllo del gioco e del campo, ma i primi guantoni a sporcarsi sono quelli di Ederson, che al 4' blocca senza problemi un poco entusiasmante tentativo di cross di Werner. Il primo vero brivido della partita arriva all'8': Sterling scappa in avanti bruciando il suo marcatore James, controlla un lungo cross e prova a beffare Mendy di tacco, ma il portiere riesce a bloccare la sfera. La partita si accende e dalla parte opposta è Werner a non sfruttare una ghiotta occasione dal limite dell'area piccola. Si continua a giocare su ritmi elevati e lo stesso attaccante del Chelsea tra il 14' e il 15' ha altre due chance per firmare il vantaggio, ma le spreca entrambe. I ragazzi di Guardiola vivono di pericolose fiammate, ma la squadra di Tuchel non si lascia intimidire e anzi costruisce le azioni più pericolose. Al 27' Rudiger in scivolata stoppa una conclusione ravvicinata di Foden, assistito dal solito fenomenale De Bruyne. Al 35' l'arbitro Lahoz estrae il primo cartellino della gara e ammonisce Gundogan, mentre arrivano brutte notizie per il Chelsea: Thiago Silva si ferma lamentando un fastidio muscolare e al suo posto entra Christensen. Le lacrime del difensore sostituito lasciano spazio alla gioia per il gol del compagno di squadra Havertz, che porta in vantaggio i Blues al 42': controlla un delizioso filtrante di Mount e, dopo aver scartato Ederson, infila il pallone nella porta ormai vuota. Nel corso dei tre minuti di recupero nessun colpo di scena: Tuchel chiude il primo tempo in vantaggio.

Champions, De Bruyne esce in lacrime dopo un brutto scontro
Guarda la gallery
Champions, De Bruyne esce in lacrime dopo un brutto scontro

De Bruyne esce tra dolore e lacrime, ad Aguero non riesce l'impresa

Il secondo tempo inizia senza cambi. Il City vuole reagire, tiene palla ma trova il muro di Tuchel che si "sgretola" solo per ripartire in contropiede. Al 55' uno scontro involontario tra De Bruyne e Rudiger preoccupa tutti, perché entrambi crollano a terra. Lahoz pareggia il conto dei cartellini e ammonisce il difensore, che si rialza. La stella del City invece è costretta al cambio tra dolore e lacrime: dentro Gabriel Jesus al 60'. Il tempo di una conclusione altissima sopra la traversa di Foden e riprendono i cambi, uno per parte stavolta: Fernandinho e Pulisic (primo americano in una finale di Champions) rilevano Bernardo Silva e Werner. Al 68' Azpilicueta evita il pareggio, deviando un pericoloso cross di Mahrez che cercava Gundogan. Dalla parte opposta del campo Pulisic spreca una clamorosa occasione costruita da un Havertz in grande spolvero. Al 77' Sterling lascia il campo ad Aguero, leggenda del City che ha annunciato l'addio a fine stagione e all'80' Kovacic prende il posto di Mount. I minuti scorrono sempre più velocemente per chi è in svantaggio, Aguero vuole trascinare i compagni verso l'ultima grande impresa ma all'87' arriva solo un cartellino giallo per Gabriel Jesus. Scocca anche il novantesimo, ma iniziano sette lunghi minuti di recupero: ultimi disperati tentativi e strenua difesa Blues, ma sul piazzato di Mahrez al 96' il fiato resta sospeso per un secondo infinito. Fuori di poco. Lahoz fischia tre volte, Tuchel e il Chelsea sono campioni d'Europa.

MANCHESTER CITY-CHELSEA 0-1: TABELLINO E STATISTICHE

 

Champions, i migliori video

Super Offerta sull'Edizione Digitale

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...