Real Madrid-Inter 2-0: Ancelotti primo nel girone

Due tiri da fuori area di Kroos e Asensio stendono i nerazzurri, in dieci dal 65' per il rosso a Barella (pugno a Militao): Inzaghi chiude secondo
Real Madrid-Inter 2-0: Ancelotti primo nel girone© Pressinphoto

MADRID - La qualificazione agli ottavi era già stata archiviata, bisognava assegnare solo il primo posto del gruppo D di Champions League che va al Real Madrid con 15 punti. L'Inter si piazza seconda a 10 nonostante una partita giocata molto bene. Al Bernabeu i blancos vincono 2-0 con due gemme da fuori area di Kroos e Asensio, una per tempo. La squadra di Inzaghi si spreme e produce, ma subisce il cinismo degli uomini di Ancelotti che poi in undici contro dieci dal 65' (rosso a Barella per un pungo a Militao) non hanno problemi a raddoppiare e a chiudere la partita. 

Super gol di Asensio e Kroos. L'Inter cade contro il Real Madrid
Guarda la gallery
Super gol di Asensio e Kroos. L'Inter cade contro il Real Madrid

Gioca l'Inter ma segna il Real

L'approccio alla partita dell'Inter è da grande squadra, ritmo, possesso e coraggio innescano il motore offensivo dei nerazzurri che quando attaccano mettono in affanno il Real Madrid, pericoloso solo con una sfuriata di Vinicius nei primi minuti. La squadra di Inzaghi vola sul campo, Brozovic è ovunque e Dumfries brucia la fascia, ma a segnare sono i blancos: al 17' Kroos prende la mira e di sinistro da fuori area trova l'angolino. Cinismo glaciale che per centimetri non si ripete anche al 45' quando Rodrygo, dopo il dominio costante dell'Inter, colpisce il palo pieno. 

Rissa Militao-Barella e rosso

Filtrante di Calhanoglu, velo di Lautaro e tiro alto di Barella, si riparte nel secondo tempo con un'azione bellissima dell'Inter. Il Real non sta a guardare, Vinicius è incontenibile, Jovic e Casemiro minacciano Handanovic. Inzaghi va di triplo cambio con Sanchez, Vecino e Vidal per Dzeko, Calhanoglu e Brozovic, poi l'adrenalina aumenta e la tensione sale: spallata di Militao a Barella contro i cartelloni pubblicitari, il centrocampista reagisce con un pugno sulla gamba del difensore e si becca il rosso diretto (giallo invece a Militao). 

Raddoppio meraviglioso di Asensio

In dieci dal 65' a Inzaghi serve Gagliardini in mezzo al campo (out Lautaro), mentre Ancelotti inserisce Camavinga, Asensio, Valverde e Mariano Diaz. Real in controllo e gestione del risultato, ora è più facile contenere l'Inter con un uomo in più e il raddoppio è una naturale conseguenza: gol pazzesco di Asensio che al 79' riceve all'altezza del vertice e da lì, a giro col mancino, manda il pallone prima sul palo interno e poi in rete. Tiro imprendibile per Handanovic. Minuti finali di accademia per il Madrid, entra pure Hazard, ma il risultato non cambia: Ancelotti batte Inzaghi e si qualifica come primo del girone.

Champions, i migliori video

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...