Tuttosport.com

Juve, Sarri: "È normale che il mio lavoro sia sempre sotto esame"

0

Il tecnico dei bianconeri alla vigilia della semifinale d'andata di Coppa Italia contro il Milan: "La cena con il presidente si doveva fare dopo la Fiorentina, poi ci sono stati altri impegni e s’è rimandato di una settimana. Questione di normale programmazione"

di Fabio Riva mercoledì 12 febbraio 2020

TORINO - Milan-Juventus ma non solo. Il menu di vigilia di Coppa Italia, in conferenza stampa, per Maurizio Sarri prevede anche temi paralleli quali la recente cena con il presidente Andrea Agnelli e la situazione generale meno idilliaca dell’auspiacto, dopo la sconfitta a Verona.

L’INCONTRO - «La cena con il presidente si doveva fare dopo la Fiorentina, poi ci sono stati altri impegni e s’è rimandato di una settimana. Questione di normale programmazione. Il presidente lo vedo spesso: lui dice che vuol farmi conoscere i ristoranti… Comunque lui non parla mai di singola partita, ma di globalità. Se mi sento sotto esame? Se non volevo essere sotto esame, facevo domanda alle poste… E’ un lavoro che è fatto così. Ma siamo in linea con i piani: a febbraio in piena lotta in tutte le competizioni, dunque va bene. Poi, veniamo da una brutta partita e la cosa all’esterno ha delle ripercussioni molto più ampie di quanto non abbia all’interno».

coppa italia juve Sarri

Caricamento...