Tuttosport.com

Juve-Milan 0-0: Cristiano Ronaldo sul palo, ma Sarri è in finale di Coppa Italia

0

Il portoghese sbaglia dal dischetto, Rebic si fa espellere al 17’ per un brutto intervento su Danilo ma la squadra bianconera fa comunque festa: ora la vincente di Napoli-Inter

Juve-Milan 0-0: Cristiano Ronaldo sul palo, ma Sarri è in finale di Coppa Italia
© ANSA
venerdì 12 giugno 2020

TORINOLo 0-0 dell’Allianz basta e avanza alla Juve per accedere alla finale di Coppa Italia. In un clima sì deserto, ma di grande ottimismo per la ripartenza del calcio la squadra di Sarri non riesce a bucare la porta di Donnarumma nonostante la superiorità numerica dal 17’ per il rosso diretto a Rebic, cacciato da Orsato per l’intervento killer su Danilo. Cristiano Ronaldo fallisce l’opportunità del vantaggio calciando il rigore sul palo, così come Dybala e Douglas Costa che l’1-0 lo sfiorano soltanto. Tutto comprensibile considerando le tante incognite dopo i tre mesi di stop per l’emergenza Coronavirus. Pjanic in campo da titolare, Khedira e Bernardeschi dentro nella ripresa. Adesso al tecnico bianconero non resta che attendere la vincente dell’altra semifinale, quella tra Napoli e Inter. CR7 ha voglia di mettere nel proprio palmares anche la Coppa Italia.

Juve-Milan: tabellino e statistiche

Il ricordo delle vittime Coronavirus

Ingresso in campo dagli spogliatoi scaglionato, come vogliono le regole del protocollo anti-Covid, prima gli arbitri, poi il Milan, infine la Juve. Sulle tribune il deserto assoluto. Prima del fischio d'inizio dell'arbitro Orsato, le luci si sono abbassate, tranne che nel cerchio di centrocampo, dove un medico, un'infermiera e un'operatrice socio-sanitaria hanno simboleggiato la strenua battaglia e l'impegno senza sosta nell'emergenza più dura del Coronavirus. Sul maxischermo dell'Allianz, a ricordarlo, la scritta "Ripartiamo, grazie a voi".

Ronaldo sbaglia, Rebic si prende il rosso

Agonismo, creatività e tanti episodi. Il calcio italiano riparte offrendo il massimo dello spettacolo. Ed è subito la Juve di Sarri a prendersi la scena con il tridente fantasia Douglas Costa-Dybala-Cristiano Ronaldo. Il brasiliano sfiora la rete del vantaggio già al primo minuto, la Joya svaria sul fronte offensivo e scalda ripetutamente il mancino e il portoghese diventa protagonista - in positivo e in negativo - al quarto d’ora: costringe Conti al fallo di mano e manda sul palo il penalty che Orsato fischia grazie all’ausilio del Var. Non è mica finita qui, perché nella stessa azione si consuma l’intervento sconsiderato di Rebic, che colpisce Danilo con un calcio volante e si becca il rosso diretto lasciando il Milan in dieci al 18’. I bianconeri insistono nella ricerca dell’1-0, ma Donnarumma fa buona guardia su Matuidi e ancora su CR7.

Kjaer salva il gol sicuro di De Ligt

Calhanoglu spaventa Buffon all’inizio della ripresa, Pioli pensa soltanto al 53’ di irrobustire l’attacco inserendo Leao per Bonaventura. Sarri ricorre invece al trittico Rabiot-Khedira-Bernardeschi al posto di Matuidi-Pjanic-Douglas Costa. La sentenza della Juve potrebbe arrivare con il colpo di testa di De Ligt, nell’occasione però Kjaer strappa gli applausi dei compagni intervenendo in netto anticipo sull’olandese e salvando di fatto un gol sicuro. Il tecnico bianconero è tutt’altro che tranquillo e la zuccata dell’ex difensore atalantino sugli sviluppi di un calcio d’angolo conferma le sue preoccupazioni. Da uno stallo del genere, si esce solo con la qualità. È quello che prova a fare Dybala con il tiro a giro dalla distanza che Donnarumma smanaccia in corner. Nel finale altra girandola di cambi (nella Juve entra Cuadrado), l’occasione di Alex Sandro e poco altro. La Juve può comunque far festa e prenotare il viaggio all’Olimpico.

Caricamento...