Juve-Inter, una notte cruciale che vale più della Coppa Italia

Juve-Inter, una notte cruciale che vale più della Coppa Italia© Inter via Getty Images

TORINO - Inutile illudersi di rivedere City-Real e sarebbe puerile buttarla sulla retorica del derby d’Italia spot per il calcio italiano. Se tutto va bene sarà una bella partita, ma riuscirà comunque a tenere incollati allo schermo milioni di tifosi perché questa finale vale molto di più della coppa che mette in palio. È una notte cruciale, di vita o morte sportiva, per la Juventus e l’Inter. Intanto proprio perché è Juventus-Inter. Una finale inedita per l’età moderna (si risale al 1965, per il secondo degli unici due precedenti) e che, oltre al carico della rivalità storica, aggiunge il tonnellaggio di due stagioni giunte all’ultimo bivio.

La Juventus non giudicherà il lavoro complessivo di Allegri sulla base di un successo o meno nella partita di questa sera, ma Allegri stesso mente sapendo di mentire quando afferma che una vittoria o una sconfitta non cambierebbero in modo sostanziale la stagione. Intanto perché sarebbe radicalmente diversa la luce sotto la quale inquadrarla (vuoi mettere quella luccicante dei fuochi d’artificio rispetto alla penombra riservata ai secondi?), ma soprattutto perché battere l’Inter significherebbe rivincita, quasi totale, per tutto il popolo juventino e per Allegri in modo particolareMax, infatti, è il primo a sapere che quando ha dominato l’Inter allo Stadium, per poi perdere con controverse decisioni arbitrali, avrebbe potuto rilanciarsi verso lo scudetto.

Inzaghi è, invece, seduto su una sedia ancora più scomoda: lo scudetto è possibile, ma difficile, molto difficile, così quella di questa sera potrebbe essere l’unica occasione per vincere qualcosa, oltre alla Supercoppa Italiana che sarebbe un bottino miserello, soprattutto per come si erano messe le cose a un certo punto della stagione e l’appetito era salito. Nessuno dei due allenatori avrà “fallito” in caso di sconfitta, perché contestualizzando le stagioni (e le premesse) è un termine troppo severo, ma la delusione arriverebbe con una botta così violenta da lasciare segni importanti per tutte e due le squadre. Magari non sarà una bella partita, ma stasera è roba forte.

Coppa Italia, Juve-Inter: la formazione ufficiale di Allegri
Guarda la gallery
Coppa Italia, Juve-Inter: la formazione ufficiale di Allegri

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...