Tuttosport.com

Promozione D - Nulla di fatto per l'Asti: l'udienza è il 28 marzo

Promozione D - Nulla di fatto per l'Asti: l'udienza è il 28 marzo

I presupposti di fallibilità della società biancorossa, a seguito della denuncia della Ip Consulting, verranno valutati tra più di un mesetwitta

lunedì 20 febbraio 2017

È stata rinviata al 28 marzo l'udienza che martedì scorso, presso il Tribunale di Asti, avrebbe dovuto valutare i presupposti di fallibilità dell'Asti Calcio Fc. Una situazione cui si era arrivati in seguito all'azione giudiziale avviata da un creditore privato, nello specifico la "IP Consulting", società di consulenza sportiva con sede a Saluzzo, a causa del mancato pagamento di alcune fatture relative alla fornitura di materiale tecnico. «La società Asti Calcio si è opposta all’istanza – spiega il presidente biancorosso Giovanni Catarisano attraverso una nota ufficiale – evidenziando sia i requisiti soggettivi di non fallibilità essendo questo un ente senza finalità di lucro non commerciale sia nel merito la fattura di sponsorizzazione prevista dal contratto emessa dall’Asti Calcio nei confronti di Ip Consulting Srl di 30mila euro più iva che è da compensare con il residuo credito della Ip Consulting oggetto dell’istanza di 41mila euro».

Tags: AstiPromozioneDilettanti

Tutte le notizie di Dilettanti Piemonte

Approfondimenti

Commenti