Europei 2016

Euro 2016, Galles-Belgio 3-1: Bale nella storia, è semifinale
© EPA

Euro 2016, Galles-Belgio 3-1: Bale nella storia, è semifinale

La straordinaria rete di Nainggolan illude la Nazionale di Wilmots, poi le firme di Williams, Robson-Kanu e Vokes chiudono la pratica: adesso è sfida contro il Portogallo di Cristiano Ronaldo. Senza Ramsey, squalificatotwitta

venerdì 1 luglio 2016

di Adriano Lo Monaco

LILLE (Francia) - Si potrebbe parlare di Davide che batte Golia, ma non risulterebbe veritiero. Il Galles è una Nazionale che pende e non dipende da Bale. Gioca, corre, soffre e fa dell’organizzazione la sua materia prima. Il Belgio cade 3-1 sotto i colpi del capitano Williams, di Robson-Kanu e di Vokes. A nulla è valso il missile di Nainggolan che aveva illuso quelli che sempre più sembravano destinati alla finale di Saint-Denis. Chi può andarci seriamente, adesso, è il fuoriclasse del Real Madrid che il prossimo mercoledì incontrerà il collega in ‘blancos’ Cristiano Ronaldo.

GALLES-BELGIO 3-1: TABELLINO E STATISTICHE

IL TABELLONE

NAINGGOLAN, CHE GOL! - La grande muraglia di Coleman si oppone al triplo assalto del Belgio - concentrato in un’unica azione e capitanato da Carrasco, Meunier e Hazard -  per lanciarsi subito dopo in una spedizione punitiva nell’area di rigore avversaria, mai come questa sera in piena emergenza. E così Bale, la solita gemma pronta a esplodere quando la coda del suo occhio scorge la verde autostrada, scappa via sulla sinistra scaricando però sull’esterno della rete. Chi strappa i primi e decisi applausi della sfida di Lille è invece Nainggolan. È il minuto numero 13 quando il centrocampista giallorosso decide di giocarsi la palma della rete più bella di Euro 2016 insieme a Shaqiri, sparando dalla distanza una sassata che termina all’incrocio dei pali. La prodezza di Courtois su Taylor è solo il preludio di quello che accade al 31’: il capitano Williams è incredibilmente lasciato solo di colpire dalla retroguardia del Belgio e il suo colpo di testa ristabilisce la parità.

STORICO GALLES - La ripresa si apre sulla falsariga dei 45 minuti iniziali, con i Diavoli Rossi a mettere a soqquadro tutto ciò che gli capiti a tiro. Lo stacco di Lukaku, la conclusione di De Bruyne e la lampadina di Hazard non tengono conto dei limiti della propria difesa e se non la metti dentro prima o poi subisci. Il momentaneo paladino di giornata si chiama Robson-Kanu ed è svincolato: riceve da Ramsey, ridicolizza il neoentrato Fellaini con un colpo di tacco e batte Courtois (55’). Wilmots va vicino al pari con il bomber dell’Everton e con il centrocampista dello United, nel finale si gioca le carte Mertens e Batshuayi e all’86’ saluta la competizione, castigato dalla girata vincente di Vokes.

Tags: Euro 2016GallesBelgio

Tutte le notizie di Il commento

Approfondimenti

Commenti