Europei 2016

Euro 2016 Germania-Italia, De Sciglio: «Nel 2006 al gol di Grosso sfasciai casa...»
© LaPresse

Euro 2016 Germania-Italia, De Sciglio: «Nel 2006 al gol di Grosso sfasciai casa...»

L'esterno azzurro: «Affrontiamo una squadra fortissima, ma con la forza del gruppo potremo metterli in difficoltà»twitta

giovedì 30 giugno 2016

MONTPELLIER - “Stiamo cercando di preparare la partita al meglio, come abbiamo fatto con la Spagna - spiega Matteo De Sciglio -. Sarà più dura, contro i campioni del Mondo, però siamo consapevoli del nostro valore. La forza del gruppo può mettere in difficoltà anche la Germania se lavoriamo sui loro punti di debolezza. Loro attaccano con tanti giocatori, dobbiamo tenere alta la concentrazione quando fraseggiano al limite, e poi una volta recuperata palla dobbiamo essere bravi a ripartire subito. Stiamo vedendo molte sedute di video per preparare al meglio la partita, capire bene come aspettarli in base alle situazioni. Troveremo il modo per metterli in difficoltà”.

KROOS SFIDA L'ITALIA - TUTTO SU EURO 2016

MOMENTO DIFFICILE - “Conte mi ha aiutato tanto, mi ha fatto sentire la sua fiducia in qualsiasi momento della stagione convocandomi anche in mesi in cui non riuscivo a rendere al meglio: mi faceva sentire parte della squadra dandomi fiducia e facendomi sentire un giocatore importante per la squadra e per lui. Anche tutto il gruppo di compagni: siamo molto affiatati e, insieme, esaltiamo le qualità di ciascuno di noi. ”.

LA CICATRICE - “Ogni volta che me la guarderò (cicatrice rimediata a fine aprile, per una scarpata di Wszolek durante una sfida contro il Verona; 7 punti di sutura sul volto; ndi) anche in futuro mi farà tornare in mente il periodo che ho passato e come l’ho superato. Anziché un tatuaggio, avrò con la cicatrice un ricordo di un momento prima negativo e poi positivo, per il modo in cui l’ho superato”.

CALCIOMERCATO, JUVE SU DE SCIGLIO

IL DISCORSO - “Non l’ho ancora fatto, prima della partita. Le cose da dire sono cose che ti devono venire dal cuore e devono essere di sprono per tutta la squadra, direi di credere in noi stessi, di mettercela tutta. Affrontiamo i campioni del mondo in carica, ma se giochiamo da squadra possiamo dare fastidio alla Germania”.

IL MILAN… - “Sono l’unico rossonero, ma c’è da tenere presente che Montolivo s’è fatto male il giorno prima della convocazione. Anche Antonelli era infortunato le ultime settimane. Comunque è un motivo di orgoglio, sto cercando di fare il massimo e dare il meglio che posso per tenere alti i colori rossoneri in Nazionale”.

GERMANIA-ITALIA, ARBITRA KASSAI

SOFFRIRE - “Contro la Spagna credo di aver fatto una buona prestazione, come tutta la squadra. E’ stata una delle migliori, se non la migliore, prestazione che abbiamo fatto. E’ il campo a parlare, faremo il possibile per ripeterci contro la Germania. Fisicamente sono messi meglio rispetto alla Spagna, sarà un tipo di gioco diverso e dovremo soffrire, ma se siamo determinati possiamo giocarcela”.

NIENTE SCORTE - “Siamo una squadra di 23 giocatori che valgono, altrimenti Conte non ci avrebbe scelto. Abbiamo assenze importanti, ma anche giocatori bravi a non far sentire l’assenza dei compagni che non ci saranno. In questo gruppo non ci sono riserve e scorte”.

GUARDA IL VIDEO - DE SCIGLIO: «QUANTO URLA CONTE!»

SPIRITO JUVE - “Anche la Germania ha una difesa molto forte: non hanno ancora preso gol in questo europeo, hanno giocatori di esperienza. Ma noi abbiamo i tre giocatori della Juve che dimostrano ogni parta la loro forza e il loro affiatamento. E’ normale che si conoscano alla perfezione. E poi hanno grande personalità: guidano da dietro tutta la squadra e danno indicazioni a tutti per muoverci al meglio, e non per questo in Itlia stanno vincendo da 5 anni

ITALIA-GERMANIA - “Nel 2006 guardavo il mondiale a casa di amici, ricordo una partita molto tirata e molto dura. Avevamo quasi distrutto casa per l’esultanza. Nel 2012 ero in vacanza, a Ibiza, l’avevo guardata con molta passione”.

EMOZIONE - “Sarà per me una emozione enorme. Già lo è stato contro la Spagna, ora un quarto di finale. Sarà la mia prima partita così importante, cercherò di fare il massimo e aiutare la squadra nel miglior modo possibile”.

Tags: ItaliaEuro 2016azzurriGermania-Italia

Tutte le notizie di Selfie Azzurro

Approfondimenti

Commenti