Oggi dalle Leghe richiesta all’Uefa: “Rinviate l’Europeo”

La Serie A avverte: “È prioritario finire i campionati”. Europa e NBA copiano le nostre linee guida d’emergenza

Oggi dalle Leghe richiesta all’Uefa: “Rinviate l’Europeo”© /Agenzia Aldo Liverani S.a.s.

Alle 5 della sera, l’Organizzazione mondiale della sanità ha pronunciato la fatidica sentenza: «il Coronavirus può essere caratterizzato come Pandemia». Una presa di posizione tutt’altro che scontata, quella del direttore generale Thedros Adhanom Ghebreyesus, né tantomeno banale perché manda un avviso forte e chiaro a tutti i Paesi della Terra: siamo sulla stessa barca. Anzi: sullo stesso pianeta. E quindi poche storie e soprattutto basta con i distinguo: non c’è più qualcuno che possa illudersi di star meglio di un altro. Da un certo punto di vista - ma la visione altrui era davvero miope oltre che meschina, come troppo spesso lo è stata la nostra - da un certo punto di vista, si diceva, questa presa di posizione sgrava l’Italia dall’assurda veste di “Paese uno” del Mondo riguardo al contagio. Da tempo, ormai, il virus è dappertutto e cova nelle cellule di molti per preparare l’assalto all’immensa prateria composta da 7,7 milioni di corpi umani totalmente privi di ogni difesa immunitaria verso questo minuscolo nemico. Anzi, vale la pena sottolineare che lo stesso Gehebreyesus ha «ringraziato l’Italia, la Corea del Sud e l’Iran per le misure adottate” che è un invito a fare altrettanto anche agli altri perché “Ci sono Paesi che non stanno facendo abbastanza». Così come abbastanza non sta facendo l’Uefa che si sta intestardendo a portare avanti le Coppe quando ormai è evidente che non ve ne sia più la possibilità. E, dopo le pressioni portate avanti sotto traccia in questi giorni dalle Federazioni, saranno le principali Leghe europee a chiedere a Nyon di rinviare Euro 2021 in modo da poter concludere i campionati. Capofila di questa richiesta è la Serie A che questa mattina, con Premier, Liga, Ligue 1 e Bundesliga sarà protagonista di una videoconferenza a cui parteciperà anche il segretario generale dell’Uefa, Giorgio Marchetti. Ed è qui che la Serie A, più che mai decisa a portare a termine il campionato, sarà la capofila di una richiesta che ormai è condivisa da tutti: rinviare l’Europeo, e se necessario anche di un anno. Del resto è ormai chiaro a tutti come sia impossibile contemperare le necessità delle Nazionali, ma ormai anche quelli delle Coppe Europee, con quella dei campionati. Ormai di tutti i campionati.

 

Il problema sta clamorosamente deflagrando anche a livello internazionale. Il Cile, per esempio, ha già annunciato che metterà in quarantena l’interista Sanchez e il barcelonista Vidal quando arriveranno per gli impegni della Nazionale (ricordiamo che anche in Sudamerica sono in programma gare ufficiali di qualificazione al Mondiale). Jorg Schmadtke, presidente del Wolsburg, club della Bundesliga, ha spiegato che «il mio stato d’animo è quello di non lasciare andare i nostri giocatori nelle rispettive Nazionali, lo vieterò».

Leggi l’articolo completo sull’edizione odierna di Tuttosport

Conte: "Chiuse le attività commerciali di tutta Italia"
Guarda il video
Conte: "Chiuse le attività commerciali di tutta Italia"

Commenti