Turchia-Italia, le pagelle: il ritmo di Jorginho, Spinazzola regala superiorità

Barella cresce con il passare dei minuti. Berardi brilla e provoca l’1-0. Locatelli non fa rimpiangere Verratti

Turchia-Italia, le pagelle: il ritmo di Jorginho, Spinazzola regala superiorità© Getty Images

Turchia, le pagelle della Nazionale di Gunes

CAKIR 6 Pronto e reattivo sul colpo di testa di Chiellini, poi si limita a raccogliere i “passaggi” centrali di Insigne e Immobile, o a respingere i tiri di Spinazzola e Locatelli. Tradito, però, da Demiral che apre la diga turca.

CELIK 5.5 Segue Insigne in ogni porzione di campo, costante nella marcatura e si rivela preciso nei rilanci. Nel finale si distrae sul napoletano, ma la Turchia aveva già mollato.

DEMIRAL 4 Appare subito l'anello debole nel fraseggio, perde di vista Chiellini che sfiora il vantaggio. Nella ripresa il pasticcio che fa felice l'Italia intera.

SOYUNCU 5.5 Immobile non è cliente facile, riesce a contrarlo ma senza dare mai l'impressione di essere superiore.

MERAS 5 Presidia con ordine l'out mancino, non si avventa mai oltre la linea di metà campo, quando però gli azzurri aumentano il possesso va in crisi.

YOKUSLU 6 Cerca il passaggio anche nelle situazioni più complicate, si alterna con Calhanoglu nel controllo di Barella. Kahveci (20' st) 5 Entra quando la partita è già compromessa.

KARAMAN 5 Fronteggia senza gloria un debordante Spinazzola, spesso in debito di ossigeno. Dervisoglu (31' st) ng.

TUFAN 5.5 Moto perpetuo nel controllo della zona di metà campo, ma quando la partita si complica non riesce a riprenderla in mano. Ayhan (20' st) 5 Poca grinta al servizio dei compagni.

YAZICI 5 Dovrebbe arricchire la manovra innestando le marce alte, ma batte a vuoto. Under (1' st) 6 Entra e si mette subito in moto chiamando Donnarumma alla parata.

CALHANOGLU 5.5 Qualche guizzo tecnico di alta scuola, paga però l'atteggiamento prudente della Turchia al punto da inventarsi marcatore aggiunto. E così scompare.

BURAK YILMAZ 5.5 Aspetta la palla giusta per aumentare i giri della corsa, nel primo tempo ci riesce una sola volta e gli azzurri tremano.

CT GUNES 5.5 La sua Turchia è un rompicapo, la disposizione tattica si propone prima di annientare e poi di creare. Predisposizione che mostra la corda quando si tratta di invertire la rotta dopo il gol subito.

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...